L’angolo della poesia di Giovanni Elidio Chiastra

Nato a Berceto (Pr) il 3 agosto 1944. Un’infanzia non facile, una giovinezza in giro per il mondo a lavorare, mantenendo nel cuore i luoghi, i costumi e le usanze dei posti vissuti. Quando ha potuto fermarsi in un luogo fisso, i ricordi e le emozioni di tante vite vissute sono diventate poesia. Ora abita a Casorezzo (Mi). Innumerevoli i riconoscimenti ottenuti: il Premio Letterario Internazionale Città di Sarzana (2017), Premio internazionale di poesia “Città di Pontremoli”, finalista al Wilde Europea Award (2016) e molto altro ancora. Ha collaborato con i Jalisse per una canzone con il componimento “Ultimo contatto” (2016).

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Il diploma d’onore

Diploma d’onore con menzione d’encomio a Giovanni Elidio Chiastra nell’ambito del Premio internazionale “Michelangelo Buonarroti”, giunto alla sua 5° edizione. La targa è andata al poeta casorezzese in relazione alla sezione Poesia singola con l’opera delle’artista dal titolo “A mia Madre”.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

. L'angolo della poesia di Giovanni Elidio Chiastra - 27/01/2020
Il diploma d’onore recetemente assegnato al poeta casorezzese

I libri con le poesie di Giovanni Elidio Chiastra sono consultabili anche alla biblioteca comunale di Casorezzo, sua città di residenza.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

INNAMORARSI

Strano questo mondo,

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

tap gym

Una persona s’innamora in un’attimo,

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Scatta la scintilla

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Al primo sguardo, a prima vista,

Sente il cuor sobbalzare, e si ecvita

Sentendo un brivido penetrare

Lungo tutto il suo essere.

Delle volte basta un piccolo particolare,

Come il colore dei suoi occhi,

O i lineamenti del suo viso, armoniosi,

I lunghi capelli, sciolti,

Il cui colore ha conquistato il cuore,

O il sorriso ammaliante

Che fa’ brillare il tutto, con un’espressione invitante

A te’, che gli stai davanti,

Allora, ti sfuggono tutti i difetti

Perché non ne vedi,

Vedi solo tanti angeli

Che ti svegliano dal torpore

Destandoti immediatamente,

E tu” la vuoi subito conoscere

Buttandosi a capofitto,

Perdendo anche l’intelletto,

Perché, per te’ solo lei esiste,

E vuoi fortemente

Entrare nella sua vita, conquistandosi,

E farla per sempre tua,

O finché non sarà finita

Questa voglia che ti assale,

Prepotentemente,

Di abbracciarla e baciarla,

E veder che lei si abbandona,

Perché il desiderio è di tutti e due,

Allora, dopo metti il cuor in pace,

Perché hai capito, finalmente,

Che siete fatti per star insieme,

E finché vorrete

Non ci sarà più niente che divide

Questa vostra unione

. L'angolo della poesia di Giovanni Elidio Chiastra - 27/01/2020
Cristina Garavaglia

Cristina Garavaglia

Giornalista

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.