SportOssona

Notte bianca dello sport

Ossona. Ieri sera la notte bianca della sport di Ossona ha visto una grande partecipazione di persone, soprattutto bambini, lungo il centro del paese, fra la via Padre Giuliani e piazza Litta. Le foto sono state scattate da Alessandro Ravezzani

Annunci

L’offerta sportiva a Ossona non è ampissima ma le le associazioni storiche c’erano tutte. Presenti la podistica “Quelli della via Baracca”, i motociclisti del “Saturno club”, poi il gruppo ciclistico ossonese, Associazione Calcio Ossona, le majoettes, pallavolo e basket con il Gso, dei tavoloni con i giochi da tavolo e una mostra di poster sui giochi di una volta organizzati dal gruppo giovani morus puer.

Annunci

A proposito della sicurezza delle feste in piazza

Dopo quanto successo la notte di San Bartolomeo, e le seguenti polemiche avvenute soprattutto su Facebook, c’era qualche timore sulla sicurezza della manifestazione. Questa volta però la polizia locale era presente, con tre auto e con tutti i componenti del corpo, e si è occupata dell’ordine pubblico e della viabilità in prima persona. La protezione civile Ali bianche, benchè in piazza anche lei, ha eseguito solo compiti informativi e i suoi membri giravano fra vari punti della piazza.

Annunci

I due bar di piazza Litta che a San Bartolomeo non avevano rispettato l’ordinanza per la liberazione dello spazio pubblico (strada, marciapiedi e parcheggi) a mezzanotte, cioè Colazione da Tiffany e Red Rats, non hanno usato spazi pubblici durante la notte bianca dello sport. Le strade coinvolte, cioè piazza Litta e via Padre Giuliani sono state riaperte all’ orario stabilito.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.