BicoccaMilanoMilano città metropolitana

Sgomberati i Pirati Riot da via Cozzi

Milano, Via Cozzi. Da questa mattina alle 7 è in atto lo sgombero di una palazzina al numero civico 1 occupata dagli Squatter “Pirati Riot” sin dal 2016. Sul posto Atm, polizia locale, Digos, reparti della squadra mobile della polizia di stato e carabinieri.

Annunci

Anche 5 cani fra gli occupanti abusivi

Lo stabile è composto da due piani più un seminterrato che era stato adibito a sala di ricreazione. Al prino piano ci sono 4 appartamenti, al secondo 3. Ci vivevano più o meno stabilmente diverse persone. Al momento dello sgombero 2 di queste sono salite sul tetto. La loro protesta è durata poco e sono scesi autonomamente. Alla richiesta di lasciare lo stabile, i 14 occupanti abusivi, 9 uomini e 5 donne, si sono allontanati spontaneamente portando via i loro effetti personali e anche 5 cani. Nel cortile della palazzina, che era usato per rave party di autofinanziamento, c’erano un furgone, una roulotte e 3 automobili. Lo sgombero durerà tutto il giorno tanta era la roba accumulata negli appartamenti.

Annunci

Chiuso anche il posizionamento google

La fine dell’occupazione abusiva è stata segnalata immediatamente anche da google che, ha già chiuso la proprietà di geolocalizzazione del Pirati riot club, inserendo la dicitura “chiuso definitivamente”. Qua do anche Google è così preciso è inutile ribellarsi e tanto vale desistere dalle occupazioni abusive.

Annunci

la scala Rho b&b

La palazzina resa al proprietario

La palazzina è stata così restituita alla proprietà, una società immmobiliare, che aveva denunciato l’occupazione nel 2016 e che ora può iniziare le opere di ristrutturazione, impedendo conunque l’accesso ad altri sbadati. Il gruppo dei pirati riot fa parte dell’area squotter, non particolarmente vicina ad antagonisti e centri sociali tradizionali.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.