Milano

Il “furbo cinese” tenta di comprare champagne al campo rom di Chiesa rossa ma…

Milano. Un ristoratore cinese, che ha un locale a Milano, ha denunciato di essere stato truffato da un gruppo di rom con cui stava compiendo una transizione commerciale. Stava infatti comprando da loro, al campo di via Chiesa Rossa, bottiglie di Champagne per 10mila euro. I rom sono scappati con il denaro e lo hanno lasciato lì. Senza soldi, senza champagne.

Annunci

Ci sono storie che sono nell’ambito della cronaca nera, ma che potrebbero anche essere annoverate nella cronaca buffa. Succede quando non ci sono vere vittime. Il truffato è una persona che a a sua volta voleva truffare i suoi clienti, cioè noi. C’è da chiedersi dove accidenti fa i suoi acquisti il gestore del ristorante cinese che ha considerato accettabile comprare bottiglie di chamapagne dai rom di via Chiessa Rossa.

Annunci

cambiamenti. Social journalism

Il racconto

. Il "furbo cinese" tenta di comprare champagne al campo rom di Chiesa rossa ma... - 27/06/2019

Ieri mattina, alcune urla al campo rom di via Chiesa Rossa. Una cittadina che è residente in zona chiama la polizia. All’arrivo le pattuglie trovano, davanti al campo, un cinese accompagnato da un amico. Questo racconta di essere stato truffato dal gruppo di rom che gli hanno sottratto 10mila euro. Il campo è deserto. Nessun rom è in vista. Sono spariti tutti. Il cinese racconta che aveva appuntamento al campo con i rom che dovevano vendergli dello Champagne, che avrebbe pagato 10mila euro. la momento della consegna del denaro però tutti i rom si sono messi a gridare “Arriva la polizia” “scappa, scappa” ” via, via tutti”, e intanto che i rom andavano via tutti, si sono presi anche il borsello del ristorante cinese, contenente i 10mila euro in contanti.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.