Prima Pagina

Aggressione Milano Via Ripamonti. Colpevole colombiano tradito dall’auto

La rapina con violenza sessuale che si è consumata lo scorso lunedì 9 marzo in via Peressuti, zona Ripamonti, ai danni di una giovane coppia di fidanzatini ( 19 anni lei e 22 lui) ha già il suo colpevole, braccato prima e poi arrestato dai carabinieri della Compagnia Milano porta Monforte.

Annunci

La scorsa notte infatti è stato fermato un cittadino colombiano, Freylin Lopez Villa, di soli 24 anni, ritenuto responsabile dell’aggressione. Durante la rapina il colombiano aveva minacciato i due giovani con una pistola, aveva picchiato il ragazzo che si era rifiutato di andare a prendere del denaro al bancomat, si era fatto consegnare dalle due vittime il cellulare e i portafogli, e aveva costretto i due a spogliarsi. Poi aveva messo le mani addosso alla giovane.  Infine se ne era andato con la loro automobile dopo che i due ragazzi erano riusciti a fuggire.

Annunci

la scala Rho b&b

Mercoledì trovata l’automobile rubata. Poi nella notte l’arresto

Le indagini dei carabinieri sono partite proprio dall’automobile rubata, una fiat punto blu che è stata ritrovata mercoledì in via del Turchino. Identificato l’uomo che la stava utilizzando, anche grazie al tracciamento dei telefoni cellulari delle vittime, i carabinieri sono riusciti a bloccarlo e ad arrestarlo, su mandato di proc. Agg. Maria Letizia Mannella e del Sost. Proc. Dott. Luca Gaglio, che hanno coordinato le indagini.

Annunci

L’ aggressore di via Ripamonti, come è ora chiamato, è accusato di rapina e violenza sessuale. La legge è infatti chiara su questo punto. Il reato di violenza sessuale è imputato all’aggressore anche nel caso in cui vi sia solo un contatto fisico non consenziente o sotto minaccia, anche se non vi è  un rapporto sessuale completo.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.