Casalinga scappa al posto di blocco. Poi si schianta

E’ stata processata per direttissima e condannata ad un anno con la sospensione della pena la casalinga 42 anni di Osnago che la notte scorsa ha innescato un inseguimento da parte di una gazzella dei carabinieri a Vimercate.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

Si tratta di una casalinga incensurata. Alla vista del posto di blocco dei carabinieri, che le facevano cenno di fermarsi per il controllo dei documenti, è fuggita a bordo della Ford Fiesta che stava guidando. Un inseguimento strano, durato circa 5 chilometri, in cui i carabinieri se la sono presa anche con calma, data la limitata cilindrata dell’auto della fuggitiva.

Pubblicità

Lampeggianti e sirena accesi le correvano dietro facendole cenno di accostare. Erano ormai quasi convinti che l’avrebbero recuperata sotto casa sua, quando la donna ha preso la tangenziale. Sempre inseguita dai carabinieri ha poi deciso di uscire ma all’ultimo momento ha sterzato per rimanere sulla tangenziale.

Manovra azzardata e poi lo schianto

Nel fare questa manovra azzardata si è scontrata con un’altra auto, una punto, che stava sopraggiungendo.  A bordo una donna che è rimasta ferita. Gli accertamenti sull’incidente sono stati affidati alla polizia stradale, mentre i carabinieri si sono occupati della fuggitiva. Quando gli è stato chiesto il motivo per cui era scappata invece si fermarsi al controllo ha detto: “mi avevano vista usare il telefono cellulare mentre guidavo”.
La condanna, invece, è avvenuta per essere fuggita al posto di blocco.

Pubblicità

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui