EventiPrima Pagina

A Milano al carnevale ci sono Meneghino e Cecca

Milano – Il 4 marzo è l’ultimo giorno del carnevale ambrosiano. Feste e cortei di maschere in tutti i paesi, dalla grande metropoli al piccolo comune. Ma a Milano il corteo lo aprono Meneghino e Cecca.

Annunci

meneghino carnevale milanoOgni zona di Milano ha la sua particolare e curata schiera di maschere che seguono i carri preparati per l’occasione. Pero, per chi vuol passare il carnevale a Milano, vi segnalo un corteo che vale la pena di vedere. E’ un carnevale tradizionale ed è aperto dalle due maschere tipiche di Milano, Meneghino e la Cecca, Domenico e Francesca. Lo storico corteo di Carnevale partirà da viale Gadio, di fronte all’ Acquario civico, alle 15 di sabato 4 marzo, e seguirà il percorso dell’area pedonale intorno al Castello sforzesco. Viale Gadio è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. La fermata della metropolitana è Lanza, sulla linea verde.

Annunci

la scala Rho b&b

Il corteo più milanese

Meneghino quest’anno sarà interpretato da Aleardo Caliari, autore e attore del teatro della Memoria. La maschera, che però non nasconde mai il viso, è stata introdotta nella commedia dell’arte da Carlo Maria Maggi, n 1600. Dietro alla milanesissima coppia di Meneghino e Cecca cammineranno le maschere, i carri, i bambini e la banda musicale, con tromboni, trombe, clarinetti e tamburi. Sarà, fra tutti, il corteo più milanese. Un po’ perchè si svolge nel punto dove i milanesi lo hanno sempre festeggiato, il castello. Un po’ perchè le maschere sono quelle di Milano. Un po’ perchè il modo in cui si svolge è quello tradizionale. E’ in ogni caso uno dei cortei più adatti ai bambini, e alle famiglie.  Tranquillo quanto può esserlo un carnevale, in una zona ben servita e ricca di luoghi coperti e di visite alternative in caso di maltempo.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.