Festa di Natale a Radio Padania Libera. C’è Adriano Bianchi

Questa sarà la festa di Natale numero 16, per Radio Padania Libera che apre gli studi di via Bellerio, a Milano, ai bambini. Sabato 19 dicembre, per due ore, dalle 10 alle 12,30 circa, radio Padania libera farà gli auguri agli ascoltatori e gli ascoltatori faranno gli auguri ai bambini. Auguri di Natale che viaggeranno sulle onde corte. La scusa è quella degli auguri di Natale che molti attendono con ansia, ma quante altre volte i bambini avranno la possibilità di vedere come funziona una radio dalla parte della diffusione?

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

festa di natale a radio padania liberaNonni, genitori, anche zii insieme ai bambini potranno partecipare al lungo filo diretto intramezzato dai tanto bistrattati canti di Natale.
Alla festa di Natale di quest’anno parteciperà anche Adriano Bianchi, altro protagonista di radio Padania libera, con la sua chitarra.
Intervisteremo i più piccoli e canteremo insieme l canzoni di Natale. Anche quest’anno andiamo alla ricerca di aiutanti di Gesù Bambino che ci aiutino nella distribuzione dei regalini ai bambini in studio.
Partecipare alla festa di Natale a Radio Padania Libera è facilissimo basta chiamare la regia al 02 66203529 oppure Ilaria Preti al 3381900487 .
Si può anche scrivere una email a ilariamaria.preti@libero.it. Indicando anche  il nome e l’età del bambino..

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Naturalmente è una bella occasione anche per ricordare che se vogliamo lasciare ai bambini il dono della libertà, specie quella di espressione, dobbiamo dare una mano a radio Padania libera e un sistema ottimo è quello di diventare editore della radio più libera che c’è, sottoscrivendo uno dei 4 abbonamenti Ruspa, Monviso, Venezia e Pontida. Abbonarsi è un modo per garantire a Radio Padania libera un’entrata fissa, con cui potrà continuare a funzionare. Con 5mila abbonamenti Ruspa Radio Padania sarebbe completamente autonoma economicamente, e non avrà più bisogno di contributi pubblici.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui