OssonaPrima Pagina

Moto sotto camion ad Arluno. Bimbo ferito, lo zio in coma

Arluno – Zio, di 38 anni e nipotino di 11 stavano percorrendo oggi, verso le 15, 30, la via Giovanni XXIII, proseguimento arlunese della Via Bosi di Ossona quando, all’altezza della Sarpom, non hanno potuto evitare lo scontro con un camion che stava entrando nel cortile del deposito di carburanti per il lavaggio della cisterna rimorchio. Illeso il camionista, mentre il trentottenne, è stato trasportato con l’elisoccorso alla clinica Humanitas di Rozzano, dove al momento si trova in coma.
moto sotto camion ad ArlunoIl bambino, 11 anni appena, è stato invece trasportato al’ospedale di Legnano e ricoverato in prognosi riservata. Non sarebbe comunque in imminente pericolo di vita, pur avendo diverse fratture. Sul posto dell’incidente, oltre all’elisoccorso sono intervenuti un’auto medica e due ambulanze, una dei soccorritori volontari di Arluno e una della Croce Bianca di Sedriano. Sul luogo la polizia locale di Arluno e i carabinieri di Corbetta che condurranno gli accertamenti sulle cause dell’incidente. Ciò che è noto attualmente è che la moto proveniva da Ossona e che il camion, proveniva dalla direzione opposta, dall’uscita dell’autostrada o comunque da Arluno, e si apprestava ad attraversare la strada, a due corsie, per entrare nell’area del deposito di carburanti.Ambedue i feriti sono residenti ad Arluno.
Non è difficile vedere, in questi giorni di ferie, dei centauri che accompagnano i più piccoli a provare l’ebbrezza delle due ruote. I bambini sono sempre affascinati dalle moto, e una gita anche se solo un giretto, è un momento di felicità, che anche senza fare imprudenze, può trasformarsi in una tragedia nel caso di una caduta. L’unica speranza è che zio e nipote possano velocemente dimenticare l’incidente e che infine non abbiano danni permanenti.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.