CucinaLa cucina di DanielaMagazine

Ricetta del Salame di tonno per venerdì prossimo

Ricetta del venerdì, quando bisognava mangiare pesce e non si trovava pesce fresco. Se avanzava si serviva il giorno dopo coperto dalla sua salsina oppure con salsa di pomodoro.

Annunci

Ricetta del Salame di tonno per venerdì prossimoQuesti gli ingredienti per 8 persone per il salame di tonno: 400 gr di tonno sott’olio, 1 uovo + 1 albume, 2 fette di pancarrè bagnate nel latte, 20 olive nere, una cucchiaiata di pan grattato.
Per la salsa servono 50 gr. di tonno sottolio, un uovo, olio extra vergine di oliva, 10 capperi, 4 acciughe sottolio e un pizzico di origano.
Si inizia con il salame: passate al mixer tutto gli ingredienti, create un salame, arrotolatelo in un telo da cucina, legate benissimo e immergetelo in una pentola che lo contenga appena, con acqua fredda, calcolando una cottura di 40 minuti a partire dall’ ebollizione.

Annunci

Levatelo dal telo, fatelo raffreddare e non tagliatelo fino al momento di servire. Preparate la salsa facendo una maionese con l’uovo e l’olio.
Poi incorporateci i capperi, l’origano, il tonno e le acciughe. Frullate il tutto. Tagliate il salame, ricoprite le fette con qualche cucchiaino di salsa e servite.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Daniela Mari Griner

Daniela Mari Griner è nata a Milano ma vive da sempre a Casorezzo. Si è sempre interessata di cucina, milanese e lombarda in particolare, grazie alle nonne, al nonno materno e ai genitori, mamma cuoca sopraffina e papà ottimo assaggiatore. Finito il liceo classico e iniziata l’Università, abbandona questa per dedicarsi alla sua passione, la cucina appunto, e ha la grande fortuna di venire assunta come redattrice nella più prestigiosa rivista di cucina “La Cucina Italiana”, allora sotto la guida delle mitiche sorelle Gosetti. Qui partecipa alla stesura delle ricette, sia innovative sia tradizionali, alla ricerca delle radici delle stesse e sviluppa la sua conoscenza della cucina di Milano e del territorio circostante, conoscenza e ricerca che proseguono anche dopo aver lasciato la rivista e che continuano nel tempo sino ai giorni nostri

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.