Ecco 5 maschere originali per il carnevale 2015

Siamo nella settimana di Carnevale. Quello Ambrosiano finirà il prossimo 21 febbraio, ma nelle località di rito ( cattolico) romano, il carnevale inizierà fra due giorni, il 12 febbraio. Se per i bambini è facile scegliere le maschere che preferiscono e il problema dei genitori diventa quello di trovare un costume che li soddisfi e nel contempo non mini il bilancio familiare, per gli adulti il problema è ancora più pesante. La voglia di far festa c’è, ma come fare a travestirsi in modo originale senza spendere un patrimonio? Ecco quindi 5 suggerimenti per dei costumi semplici, divertenti e soprattutto poco costosi.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Mascherarsi da Peter Pan di Hook (Rufio)

Ecco 5 maschere originali per il carnevale 2015La prima idea è quella di copiare gli adolescenti. Una versione del Pan Rufio, mutuata dal film Hook (quello con Robin Williams) è facile da realizzare e molto originale per un adulto. Bastano un paio di jeans tutti tagliuzzati o un paio di pantaloni troppo corti, di quelli da buttare, corredati da una paio di stivaletti e una vecchia maglia a cui si sono tagliate le maniche in tante striscioline, ai cui margini si sono infilate una serie di grosse perline.
Sotto, per evitare di avere freddo, si può indossare un maglione nero. Un grossa e vecchia cintura di pelle, come quelle che erano di moda negli anni settanta, può completare il resto. naturalmente non ci si può dimenticare di colorarsi i capelli di rosso, con delle belle creste tipo punk.
Le grosse perline si possono trovare a costi accessibili nei negozi di fai da te o nelle mercerie di grandi dimensioni.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

La maschera della ballerina o della fatina Fai da te

Un costume di carnevale femminile, divertente e originale, sempre per un adulto, può richiamare le fatine e nel contempo, a seconda delle preferenze, le ballerine di danza classica. Basta pochissimo materiale. Una striscia di stoffa resistente da usare come cintura, dei pezzi di tulle di vario colore, o bianchi, che saranno infilati nella cintura e circonderanno la vita formando una gonna di tulle. I più precisi possono cucire il tulle alla cintura, gli altri possono utilizzare una cucitrice a punti. Sotto, come base, un paio di leggins neri e una maglietta aderente dello stesso colore cui applicare degli sbuffi di tulle colorato. Chi vuole può applicare, sulla chiena delle alucce da fatina. ne vendono di molto carine, ma si possono anche costruire. Nei negozi di Fai da te, vendono dei rotoli di filo di rame o ferro di grossezza media, adatti per la bigiotteria. Si taglia il filo a misura e gli si dà forma e poi si può usare come un telaio da ricoprire di tulle. Non bisogna applicarlo alle spalle della maglietta, però. Sarebbe troppo pesante. vanno invece preparate due strisce di stoffa, o di tulle con cui costruire due bretelline e un cinturina , che si integreranno perfettamente con il costume da fatina, e che possono essere guarnite a loro vola di tulle e perline a gusto.

Una famiglia di matite colorate per carnevale

Che dire poi di una intera famiglia vestita da matite colorate? I costumi sono facilissimi da fare. Per il corpo della matita si usa il cartoncino colorato e per le punte si fanno dei coni di cartoncino marrone, da usare come capellini, e sulla punta si incolla un giro di cartoncino colorato. Tutte le cuciture del caso si possono fare con la cucitrice a punti.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Le maschere del Gorilla e del fantasma si muovono sui roller

Se avete a disposizione una maschera da gorilla e un paio di pattini in linea, e se avete un certo equilibrio, potete fare il gorilla in pattini. Una tuta di stoffa marrone, con applicati ciuffi di lana di recupero, nera e marrone, o strisce di stoffa, farà il resto. Lo stesso sistema si può usare travestirsi da fantasma, utilizzando un vecchio lenzuolo abbondante e svolazzante. L’uso dei pattini lo renderà irresistibile.

Anna Alice

Anna Alice

Ogni persona ha una vita normale e una vita di fantasia, di pensieri e di sogni. Sono una impiegata, una contabile. Ho a che fare ogni giorno con i numeri, e raccontare il mondo con le parole è il mio modo di fuggirne.

Commenta qui