Undicesimo sfruttatore di donne arrestato a Rho, ma i paesi sono ancora sotto assedio

Un altro nomade, di etnia rom, è stato arrestato nell’ambito  delle indagini sul giro di sfruttamento della prostituzione di donne romene che era stato organizzato sulle strade fra Pregnana milanese, Rho e altri Comuni della zona.  Per questi reati, lo scorso novembre altri 5 rom erano stati arrestati nel campo nomadi di Figino e altri 5 erano stati rintracciati in vari luoghi della penisola.

Pubblicità

Si tratta quindi dell’undicesimo arresto nell’indagine e questa volta è avvenuto in autostrada mentre, a bordo di una Bmw, il rom stava dirigendosi in Romania. Localizzato dai carabinieri e fermato per l’alta velocità con cui viaggiava l’automobile, è stato riconosciuto, arrestato e portato a Rho per gli accertamenti. Quindi è stato traferito al Carcere di San Vittore.

Pubblicità

I suoi compagni di viaggio, invece, una donna e  due uomini, sono stati lasciati andare. I tre non risultavano ricercati.  Poche settimane prima degli arresti di novembre, a testimonianza di come erano diventate le strade fra i paesi dell’hinterland  cronaca Ossona aveva fato un piccolo reportage sul traffico di prostitute di donne romene a Pregnana Milanese

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui