Tragedia ad Arluno: si uccide in via Montenero

 Questa mattina è avvenuta una tragedia ad Arluno. Un uomo di 75 anni, di cui ufficialmente non si conosce ancora l’identità, si è tolto la vita nelle prime ore del mattino del 7 gennaio.

Pubblicità

Il suo corpo, ormai privo di vita, è stato ritrovato nella parte sterrata di via Montenero, in un luogo boschivo e conosciuto solo a chi è pratico della zona, alle spalle del cimitero del paese. Chi lo ha ritrovato ha chiamato il 118, nella speranza di poterlo salvare, e sono intervenuti i soccorritori della Croce Bianca di Magenta che però non hanno potuto fare altro che constatarne la morte.

Pubblicità

Non si conoscono le motivazioni che possono aver convinto l’uomo a compiere un tale gesto estremo, ma ogni volta che si legge del suicidio di una persona anziana si pensa alle difficoltà economiche che gravano sugli anziani. Non è facile essere anziani oggi, persino quando non si è soli e si ha una famiglia affettuosa.

Sono, infatti, ormai tanti gli anziani che di fronte alle gravissime difficoltà economiche determinate dalle pensioni che non sono sufficienti, e dell’impossibilità di pagare le tasse sugli appartamenti comprati con tanta fatica, non volendo pesare sui familiari, spesso disoccupati, scelgono la strada del suicidio.

Pubblicità

Un dramma la cui responsabilità cade soprattutto su chi dovrebbe pensare a proteggere questa categoria di persone e a ringraziarla del lavoro compiuto durante la loro vita e invece li abbandona alla prospettiva della miseria pesando su di loro con richieste assurde, invece di proteggerli e e difenderli.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui