A Cronaca Ossona Macchiavelli fa un Baffo

Tra le tante segnalazioni di fatti e di pensieri di uomini politici che arrivano a Cronaca Ossona, che è un blog informativo multiautore, oggi è arrivata anche la segnalazione di uno stato Facebook del Consigliere Comunale di Ossona, Gilberto Rossi, di Cambiamo Ossona, che ci attribuisce capacità politiche e strategiche più importanti di quelle del Principe di Macchiavelli.

Pubblicità

A Cronaca Ossona Macchiavelli fa un BaffoGilberto Rossi ha fatto una ricostruzione politica particolarmente interessante sulla situazione attuale della politica ossonese, regalando al nostro blog la paternità di un accordo segreto che coinvolgerebbe anche la Lega Nord e la lista di maggioranza nell’amministrazione comunale Incontro. Sul suo profilo Facebook di uomo politico, e personalità pubblica, si scopre che considera la Lega Nord con il suo leader Matteo Salvini, in via di estinzione perchè ha solo la Lombardia. Ma c’è di più. Il consigliere comunale Gilberto Rossi si dichiara convinto che Cronaca Ossona sia “l’unico organo della lega nord dopo la chiusura della Padania”.
Quest’ultima affermazione, per qualche secondo, ha solleticato il mio personale orgoglio professionale. Purtroppo, al contrario di Gilberto Rossi, sono al corrente dell’esistenza di Radio Padania Libera, che ha dimensioni di ascolto e di diffusione dell’informazione che sono molto più importanti di quelle che ha raggiunto finora Cronaca Ossona. Sono anche a conoscenza dell’esistenza di Luca Zaia, governatore leghista del Veneto, fatto che smentisce platealmente e completamente la credibilità delle affermazioni di Gilberto Rossi.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Sull’accordo segreto che secondo Gilberto Rossi esisterebbe fra la lista Incontro, la Lega Nord nord e Cronaca Ossona, invece, non transigo. Gilberto Rossi è l’unica persona che fino a questo momento ha dato riconoscimento pubblico alle mie macchiavelliche doti di strategia politica. Non posso permettere che sia smentito senza nemmeno tentare di dargli un minimo di credibilità. Si, c’è un accordo fra la lista Incontro e la Lega Nord, questo è palese per tutti dalle scorse elezioni amministrative. Non è un accordo che personalmente mi ha reso felice, non ero d’accordo sul fatto che mancasse simbolo e gruppo consigliare della lega nord per l’indipendenza della Padania, che ci fossero solo due consiglieri in lista e che non ci fossero punti del programma riguardo i progetti politici e amministrativi della Lega nord, ma l’accordo c’è e non è segreto. E’ palese, dichiarato e rappresentato dall’assessore Monica Porrati, della Lega Nord, in giunta con Incontro.

E’ poi indubbio che io sono socia, da 15 anni, della Lega Nord. Per inciso, non sono mai stata espulsa nonostante le farneticazioni di alcuni giornalisti, riportate anche da Gilberto Rossi, tant’è vero che sono stata rieletta nel direttivo di sezione. Quindi l’accordo fra me e la Lega Nord c’è, è indubbio, ed è pubblico e palese. Ed è rappresentato dalla mia carica di consigliere nel direttivo.
E’ indubbio anche che io scriva per Cronaca Ossona, così come scrivo anche per altre testate online, e che spesso pubblichi Post che riguardano le iniziative degli uomini politici della Lega Nord, specialmente quelle che mi piacciono. Altri autori pubblicano notizie che riguardano altri gruppi politici. Basta leggere Cronaca Ossona per rendersi conto della pluralità di idee e posizioni rappresentata.
Non posso però dire che c’è un accordo fra Cronaca Ossona, blog multi autore, e Incontro, perchè gli accordi politici non godono della proprietà transitiva. Forse la confusione è stata generata al fatto che c’è poca abitudine a conoscere la democrazia ed a ignorare quel diritto di cronaca che hanno anche i blog, che permettono a chiunque di raccontare fatti e di esprimere le proprie opinioni, a prescindere da tessere e accordi politici. Si tratta del diritto di libertà di espressione e di critica. Non è un segreto nemmeno questo.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui