L’Ac Ossona ha ospitato il 19 memorial Enrico Cucchi

Tra il 30 maggio e il 2 giugno l’Ac Ossona ha ospitato il 19esimo memorial Enrico Cucchi, un torneo importante cui hanno partecipato squadre di calcio giovanili, della categoria esordienti, di rilievo.

Pubblicità

L'Ac Ossona ha ospitato il 19 memorial Enrico CucchiIl torneo è stato organizzato in memoria del famoso centrocampista interista che morì a causa di un melanoma a soli 31 anni, nel 1996. La sua storia triste e la sua partecipazione ai mondali di calcio degli under 21 per la squadra italiana hanno spinto i suoi cari e i suoi estimatori a organizzare questo torneo di giovanissimi amanti del calcio che, quest’anno, si è svolto a Ossona.
Al torneo hanno partecipato la squadra tedesca di Francoforte, Eintracht Frankfurt, il F.C. Hellas Verona F.C. 1903, il Novara Calcio 1908, il Como Calcio 1907, il Benevento Calcio 1927, l’A.C. Monza E Brianza 1912, l’AC Ossona, che ha ospitato l’evento al campo Angelo Moratti,  e il G.S. Arconatese 1926.

Pubblicità

Si è trattato quindi di un torneo di fama davvero internazionale che ha visto la partecipazione dell’Ac Ossona. Anche se il risultato reti non è stato esaltante per la nostra Ac Ossona, i ragazzi hanno giocato bene  e hanno fatto un’esperienza davvero importante. Nel confrontarsi con dei club così grandi c’è tutto da imparare.
Il torneo è stato vinto dall’ Eintracht Franfurt, cui appartiene anche il miglior giocatore Dinyer Dennis. Gli altri ragazzi premiati sono Samuele Rizzi del Calcio Como, come miglior portiere, e Andrea Rudella dell’ Hellas Verona come miglior marcatore. Alla squadra del Benevento Calcio è stato consegnato il premio Fair Play, per l’ottimo comportamento tenuto in campo. Lo sponsor ufficiale dell’evento è stato il Riccardi Auto e il gruppo della majorette di Ossona si è esibito poco prima della partita finale giocata tra l’  Eintracht Frankfurt e il  Calcio Como e finita con il risultato di 1 a 0.
Sulla pagina Facebook dell’AC Ossona, il fotografo ufficiale della squadra, Maurizio Garavaglia, ha pubblicato tre album che hanno immortalato i momenti più importanti del trofeo: l’arrivo,   le partite e infine le premiazioni.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui