Due feriti ad Arluno per l’esplosione di un camino

 Forse a causa dell’imprudenza, un camino in una casa ad Arluno in via Risorgimento, ha avuto un ritorno di fiamma ed è esploso ustionando in modo grave padre e figlia di 50 e 25 anni. E’ successo la sera del 2 gennaio in tarda serata. Sul posto sono intervenuti sia i vigili del fuoco sia i volontari del 118 che hanno soccorso i due feriti.

Pubblicità

Dalle prime notizie ricevute, le ustioni riportate  dai due sfortunati sembrano gravi ma non tali da metterli in pericolo di vita. Per ambedue, le parti del corpo colpite sarebbero il viso, le mani e  le gambe, in quanto sarebbero stati colpiti in pieno dalla fiammata.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Da un primo accertamento sembrerebbe che abbiano tentato di rianimare la fiamma del camino versandovi sopra del bioetanolo,  un combustibile ecologico indicato per un tipo di camino a risparmio energetico che non dà alcuna emissione di anidride carbonica e che non necessita di canna fumaria.

Il bioetanolo è spesso utilizzato come combustibile anche per i fornellini da campeggio o per i fornelli da cucina di emergenza, proprio perchè considerato ad emissioni zero, ma se i camini,  le stufe e i fornelli a risparmio energetico che funzionano a biotenolo sono particolarmente comodi, bisogna fare molta attenzione a osservare le norme di sicurezza nel ricaricarli di combustibile attendendo ad esempio che siano abbastanza freddi, prima di versare nel serbatoio dell’altro combustibile. L’imprudenza e l’uso non appropriato avrebbe causato il pauroso incidente.

Pubblicità

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui