Piazza Vetra Cosa che è successo davvero (video)

E’ stata una notte terribile a Milano. Poco dopo la mezzanotte del 28 maggio in piazza Vetra, zona Colonne di San Lorenzo, due ragazzi tedeschi sono stati rapinati da dei marocchini che hanno aizzato contro di loro due pittbul. Uno, un 22enne tedesco, è stato ferito alla gamba dal cane del rapinatore. Quindi 2 carabinieri sono stati feriti dal cane che uno dei due rapinatori marocchini aveva lanciato loro contro.

Un carabiniere ha usato lo spray al peperoncino contro il cane senza che però avesse effetto. Un altro carabiniere, per liberarsi dai morsi del cane ha sparato al cane due colpi con la pistola d’ordinanza, e uno dei proiettili, dopoo aver colpito il cane ha preso di striscio un ragazzo. Una donna estone è stata ferita alla gamba, pare con delle schegge dei proiettili. Altri militari son corsi dietro al rapinatore e lo hanno bloccato con l’auto.

Intanto alcuni ragazzi bevevano fiumi di birra e filmavano le scene del pericoloso arresto commentando in diretta su youtube, senza capire assolutamente nulla di quanto stava succedendo davanti ai loro occhi. E altri ancora, ubriachi marci, hanno iniziato a tirare bottiglie di vetro contro le macchine dei carabinieri in servizio. Credevano che i carabinieri fossero lì per impedire gli assembramenti anticovid e si divertissero a sparare ai cani.

La notte, in piazza Vetra

Alla fine dall’articolo, come documentazione, c’è il link ad uno dei video pubblicati su youtube dai presenti in piazza. Preferisco lo vediate dopo aver letto quanto è successo davvero durante quegli attimi terribili, perchè vi darà una percezione più completa di quanto successo. Era circa la 1 di notte. Una Pattuglia Mobile di Zona della Compagnia Milano Duomo stava rientrando dal servizio, in fine turno. A bordo due carabinieri.

In via Molino delle Armi all’altezza di Corso di Porta Ticinese, 2 ragazzi tedeschi, di 23 anni, richiamano la loro attenzione. Pochi attimi prima, nella vicinissima Piazza Vetra, all’altezza delle Colonne di San Lorenzo, erano stati aggrediti da 2 marocchini che avevano due cani pittbull. Uno dei cani aveva morso uno dei ragazzi, E.Z., al polpaccio destro, poi uno di due marocchini aveva strappato le loro collanine d’oro dal collo e insieme ai cani erano fuggiti verso piazza Vetra.

I due carabinieri avvisano la centrale operativa del 118 e lasciano i ragazzi ad attendere l’ambulanza, che arriverà pochi minuti dopo e porterà il 23enne al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli, in codice verde. I due carabinieri invece, si dirigono in auto verso piazza Vetra. Hanno le sirene e i lampeggianti spenti, stanno cercando due rapinatori con due cani pericolosi. Vedete l’auto della PMZ all’inizio del video, mentre entra la prima volta in Piazza Vetra.

Troppa gente in piazza Vetra e alle colonne di San Lorenzo

E’ la prima cosa che notano i due carabinieri quando entrano in piazza Vetra. Individuano subito i due marocchini con i due cani ma la gente, i ragazzi, che bevono fiumi di birra e lasciano bottiglie di vetro e sporcizia ovunque, sono troppi. Troppa gente che può farsi male durante un arresto pericoloso. I carabinieri, in accordo con la centrale operativa, giocano d’astuzia. E’ quasi la una di notte, fuori dagli orari del coprifuoco.

Escono quindi dalla piazza, aspettano i rinforzi con un altro equipaggio della PMZ Duomo e uno della radiomobile. Con 3 auto rientrano nella piazza con i lampeggianti blu accesi. Simulano un intervento come quello dei servizi antiassembramento per fare allontanare dalla piazza, con lo spauracchio delle multe, più gente possibile.

Alla vista dei carabinieri la piazza si svuota

  • Piazza vetra Milano Piazza Vetra Cosa che è successo davvero (video)
  • Piazza vetra Milano Piazza Vetra Cosa che è successo davvero (video)
  • Piazza vetra Milano Piazza Vetra Cosa che è successo davvero (video)

Il trucco riesce, piazza Vetra si svuota. Restano dei gruppetti, qualche ubriaco, qualcuno che filma gli eventi con lo smartphone. Restano anche i due marocchini ricercati con i due pittubull. I carabinieri si avvicinano e chiedono ai due di legare i cani ad una ringhiera prima di mostrare i documenti. Uno dei due lega il cane.

L’altro invece, molla il pittbull e lo aizza contro i due carabinieri. Il cane prima assale e morde un carabiniere, procurandogli un morso guaribile in 5 giorni. Poi assale il carabiniere S.F., 32 anni, mordendolo al braccio e poi alle gambe. Un altro militare gli spruzza del peperoncino, ma il cane non si stacca, continua a mordere. Il carabiniere ferito non ha altra soluzione, per salvarsi la vita, di sparare al cane. Esplode due colpi. Il cane, ferito, molla la presa e fugge.

Mentre il pittbull aggrediva i carabinieri, il suo padrone tenta la fuga. I carabinieri lo inseguono in auto e lo bloccano. E’ un marocchino di 22 anni, irregolare, con “numerosi precedenti di polizia per reati contro la persona, il patrimonio ed in materia di stupefacenti”. Addosso ha 2 grammi di hashish, dello spray al peperoncino, e la catenina del giovane tedesco rapinato. Il marocchino è arrestato con l’accusa di rapina e resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

Feriti: il carabiniere morso dal cane è il più grave

Il carabiniere ferito può essere ora soccorso, le ferite causate dai morsi del cane sono brutte. Interviene un’ambulanza con auto medica, ma i due proiettili sparati a distanza ravvicinata dopo aver colpito il cane sono uscite e hanno continuando la loro corsa Una ha poi colpito di striscio alla gamba destra R. M., un giovane di 23 anni che era rimasto nei pressi. Durante la sparatoria è rimasta ferita anche una 31enne estone. Alcuni frammenti di uno dei due proiettili o di una delle bottiglie lanciate verso le auto dei carabinieri le hanno colpito le gambe.

Su piazza Vetra scende quasi la calma. Una ambulanza porta, in codice giallo, il carabiniere ferito al pronto soccorso del Policlinico. Un’altra accompagna R.M., in codice verde, al pronto soccorso del Fatebenefratelli e un’altra porta, K.S., la 31enne estone, in codice giallo, al pronto soccorso el policlinico. Ha due fori di entrata di schegge alla gamba.

Il complice del rapinatore è riuscito a scappare, ma sono in coso le indagini per rintracciarlo. Sembra che i due marocchini girassero da qualche tempo nella zona delle colonne di San Lorenza e di piazza Vetra, fra gli stranieri che bivaccano sotto i porticati. Il cane ferito è stato ritracciato dopo qualche ora. E’ vivo, in buone condizioni ed è ricoverato in una clinica veterinaria.

Il video degli spettatori

Ecco il video di uno dei testimoni alle operazioni che mostra come sia facile non capire nulla di ciò che sta succedendo nel momento in cui lo si rirende con la smartphone. pesno che dopo aver letto quando successo, la visione di questo video dia il senso del grave problema di civiltà che abbiamo nelle nostre città. Mi aspetto dei comenti

Ilaria Maria Preti 5129 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

commenta

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.