Fermato per tentato omicidio. Il fatto a San Giuliano Milanese

Nella nottata del 2 marzo 2021, a Milano, i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R.M. della Compagnia di San Donato Milanese, hanno fermato come indiziato per tentato omicidio, un 41enne italiano residente a Milano, con precedenti di polizia.

Alle 19.30 i carabinieri, su attivazione del 118,erano intervenuti a San Giuliano Milanese, presso l’abitazione di un 33enne italiano, con precedenti di polizia. Il padre lo aveva trovato nel proprio letto, cosciente, con una ferita d’arma da taglio al torace. Una volta trasportato al pronto soccorso dell’ ospedale Niguarda, i medici hanno riconosciuto che la ferita al torace sinistro del giovane era stata causata da un’arma da taglio, e che gli aveva lacerato la parete anteriore del ventricolo destro del cuore.. Il 33enne è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e ricoverato in terapia intensiva. E’ tuttora in pericolo di vita.

Le indagini

I carabinieri hanno presto ricostruito la storia. La vittima era stata aggredita alle 15 di ieri, il 1 marzo, all’interno dell’abitazione del 41enne, al culmine di una lite per motivi passionali.. I due avevano una relazione sentimentale.

Durante il sopraluogo effettuato dai carabinieri della Sezione Rilievi del Comando Provinciale di Milano, nell’appartamento dell’aggressore sono stati trovati, e sottoposti a sequestro, un piumone, alcuni asciugamani intrisi di sangue e, nella lavastoviglie, un coltello da cucina di grosse dimensioni. Verosimilmente è l’arma del delitto.

Culture digitali

Il 41enne, al termine delle formalità di rito, è stato condotto ala Casa Circondariale di Milano San Vittore, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Cristina Garavaglia 1091 Articoli
Giornalista

commenta

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.