Cerca di ucciderlo a colpi di forbici. A Vimodrone

le forbici dl delitto

Il 6 gennaio 2021, alle 06 circa, in Vimodrone, militare locale Stazione dei Carabinieri, unitamente al personale dipendente N.O.R. e alla Tenenza dei Carabinieri di Cologno Monzese, hanno sottoposto a fermo indiziato di delitto, per tentato omicidio, un cittadino ucraino classe 1981, senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

Pubblicità

Lo stesso, rintracciato in via Gramsci a Vimodrone all’interno di un capannone in disuso, all’esito di immediata attività d’indagine, è stato ritenuto responsabile di tentato omicidio nei confronti del proprio fratello, ucraino classe 1986, senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato per furto, il quale, alle precedenti ore 03:00 circa, veniva soccorso su via Diaz dagli operanti e da personale del 118, in quanto gravemente ferito alla schiena con due fendenti e poi trasportato in codice rosso presso l’ospedale San Raffaele di Milano, tuttora in sala operatoria per perforazione al polmone destro.

Pubblicità

gt consulting di Manuele Trentarossi

All’esito del sopralluogo all’interno capannone, gli operanti hanno sottoposto a sequestro: n. 2 paia di forbici intrise di sangue, ritenute arma del delitto; l’area degli uffici, adibita a camera da letto. Movente del gesto è riconducibile a dissidi tra i fratelli scaturiti per futili motivi dovuti verosimilmente all’abuso di sostanze alcoliche.

Pubblicità

Il fermato sarà tradotto presso la Casa Circondariale di Monza, a disposizione A.G.

Pubblicità

tap gym

Pubblicità

gt consulting di Manuele Trentarossi

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 1020 Articoli
Giornalista

commenta

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.