“Accendiamo le vetrine” e “Scatole di Natale”: 2 progetti sostenuti da Sei di Robecco C’è

“ Accediamo le vetrine”. Questo progetto nasce dagli amministratori del Gruppo Sei di Robecco C’è, in aiuto al commercio locale che attualmente si trova in grande sofferenza a causa del lockdown che è stato generato dalla pandemia di Covid-19. “Il progetto si pone l’obiettivo di sostenere, aiutare e dire ci siamo, è un modo per concretizzare lo sviluppo di un piccolo paese come il nostro” fa sapere il direttivo del gruppo.

Pubblicità

“In momento così buio, siamo sicuri che ‘Accendiamo le vetrine’ sarà un piccolo gesto, che tutti potremo fare partecipando al Contest e inviando le foto che richiederemo. Partecipando e sostenendo il progetto, farete sentire agli esercenti la vostra vicinanza e testimonierete l’importanza che hanno i piccoli negozi territoriali, per la comunità locale” proseguono gli amministratori. Attualmente sono diverse le attività che partecipano all’iniziativa e che hanno inviato le loro foto.

Pubblicità

gt consulting di Manuele Trentarossi

Nasce poi da un idea di Marion Pizzato, il progetto di solidarietà “Scatole di Natale”, che è stato sostenuto dal gruppo facebook “Sei di Robecco C’è” per dare un po’ di gioia ai più bisognosi in questo periodo strano e difficile ma pur sempre natalizio! Cosa si deve fare?

Pubblicità

Prendere una scatola delle scarpe e metterci dentro 1 cosa calda anche usata ma in buono stato (guanti, sciarpa, cappellino, maglione, coperta ecc.), 1 cosa golosa non deperibile, 1 passatempo anche usato ma in buono stato (libro, rivista, sudoku, matite ecc.), 1 prodotto di bellezza NON usato (crema, bagno schiuma, profumo ecc.) e 1 biglietto gentile… perché le parole valgono anche più degli oggetti! Occorre incartare la scatola, decorala e scrivere in un angolo a chi è destinato il dono: donna, uomo o bambino/a (aggiungere fascia età).

Pubblicità

Culture digitali

Si consegna a Robecco

Dove consegnare? In via Gorizia 46 Robecco sul Naviglio fino al 9 dicembre 2020. Una famiglia può preparare più di una scatola e inoltre è un’attività bellissima da far fare ai bambini per renderli partecipi dell’azione e dargli la consapevolezza di essere bambini fortunati. Le scatole si ritirano a Robecco ma nulla vieta ai non residenti di aderire.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

gt consulting di Manuele Trentarossi

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 1020 Articoli
Giornalista

commenta

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.