Ciclabile Pobbia-Corbetta-Magenta e riqualificazione della piazza S.Vincenzo a Cerello. Il Piano Urbano

E’ stato presentato il Piano Urbano della Mobilità sostenibile da parte dell’assessore con delega alla Pianificazione Territoriale Andrea Fragnito. Il piano prevede nei mesi futuri una riqualificazione della ex statale 11 e di quelle strade che portano alle frazioni e ai grandi quartieri come la Pobbia, l’Isola e la Malpaga. Dopo che la pista ciclabile che conduce a Castellazzo de’Stampi sta per vedere la luce, si punta ora alla frazione di Cerello, già raggiuta della ciclabile ma non in maniera uniforme per poter essere considerata una vera arteria veicolare per il traffico sostenibile. Qui verrà riqualificata la piazza San Vincenzo. Resta dunque nell’intenzione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile l’obiettivo di far raggiungere alle persone, e soprattutto in sicurezza, luoghi basilari come casa, scuola e posto di lavoro e in tal caso un ruolo chiave l’avrà la stazione e la parte nord della città.

Pubblicità

Cerello e Soriano

Si punta dunque a Cerello, dopo che Soriano è già provvista di ciclabile e di dossi in prossimità della chiesa e dei grossi cortili di via per Cantalupetta (dove si concentra gran parte dell’abitato). Qui anche il parco Tonella ha visto delle migliorie, anche se i sorianesi hanno più volte sostenuto che c’è ancora molto da fare.

Pubblicità

Per quanto riguarda invece Cerello, la pista ciclabile si ferma poco più in là della trafileria e da lì si deve attraversare gran parte del centro senza che vi sia il proseguo che poi porta a Battuello e da lì a Soriano. L’assessore Fragnito ha sottolineato che l’ostacolo maggiore resta la provinciale che porta il traffico da Cisliano e Vittuone. Seppur piccola, stretta in alcuni tratti e non priva di curve, questa strada resta provinciale e fa capo a Città metropolitana. Si sta dunque ragionando per trovare una soluzione e soprattutto per riqualificare la piazza San Vincenzo, ovvero sia quella dell’omonima chiesa parrocchiale, dove si concentrano: asilo, oratorio e locali a uso di associazioni sociali. Ora infatti appare poco più di un parcheggio; i marciapiedi non sono curati e spesso le auto vengono lasciate a bordo strada dal lato opposto della piazza senza che vi sia un’opportuna collocazione o protezione per i pedoni e i ciclisti.

Pubblicità

La ex statale

Si punta a far diventare la ex strada statale 11 come una ricucitura tra centro e i grandi quartieri come la Malpaga, la Pobbia e l’Isola. Verrà dunque modificata in diversi punti la pavimentazione e verranno piantumati alberi così da creare passaggi, e non solo attraversamenti, che rendano ancor più facile il raggiungimento delle zone in questione. Si prosegue con la ciclabile che dalla Pobbia arriverà fino all’Ondaverde e da lì si congiungerà con quella che si sta definendo in prossimità della farmacia comunale. Verranno creati anche più attraversamenti ciclo-pedonali e si proseguirà con il disegno della ciclabile che giungerà fino a Magenta.

Pubblicità

tap gym

Si ripenserà poi la viabilità secondaria in termini di sicurezza per agevolare l’arrivo alla stazione ferroviaria.

Pubblicità
  • Culture digitali

Commenti Facebook
Pubblicità
  • Bed & breakfast La Scala a Rho

  • GT Consulting

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 872 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.