Coronavirus. I contagi di Ossona. 47 casi al 3 novembre

covid 19 coronavirus

I dati sono di qualche giorno fa, ma abbiamo già superato il numero di casi della scorsa primavera, quando ci era fermati a 26 casi e nessun decesso ufficiale di persone residenti in paese, e 4 persone decedute forse con il coronavirus. Oggi a Ossona ci sono 47 casi di coronavirus.

Pubblicità

La tabella e le statistiche di Ossona

coronavirus ossona

47 persone sono state trovate positive al covic 19. Di queste 44 , 2 sola è in ospedale mentre altre 2 sono domiciliate altrove. La tabella fornita dal comune comunica che due sono bambini al di sotto dei 6 anni in età scuola materna, altri due sono tra i 6 Ei 14 anni . aumenta invece il numero del fra gli adolescenti ammalati di compiti che sono cinque fra i 14 e i 20 anni. Altrettanti 5 sono i giovani tra i 20 e i 30 anni. aumenta ancora il numero dei quarantenni che sono 9 hot sono quelli che si trovano nel decennio del di 50 anni 9 coloro che hanno fra 50 e 65 anni mentre gli ammalati che hanno più di 65 anni sono 7.

Pubblicità
  • Bed & breakfast La Scala a Rho

  • funerali Lista

  • Vittoria acconciature ed estetica

Pur essendo una piccola statistica relativa solo Comune di Ossona si può notare come si sia abbassata l’età in cui ci si ammala di coronavirus anche se i bambini sembrano realmente quelli meno a rischio di ammalarsi. Il trend però è identico a quello del resto della Lombardia: malati e positivi più giovani e anche un minor numero di vittime che muoiono a causa del covid 19

Pubblicità

Spesa e altri servizi

Essendo nostro malgrado tutta la Lombardia in zona rossa di emergenza sanitaria, le regole sono praticamente le stesse dello scorso marzo. Salvo emergenze e comprovati stati di necessità bisognerà restare in casa. Lo scopo di queste limitazioni è limitare il numero di contatti interpersonali nella speranza di rallentare la circolazione del virus.

Pubblicità

funerali Lista

Non sempre però questo tipo di provvedimenti raggiunge lo scopo, specie se le persone non sono consapevoli dello scopo e sono concentrate soprattutto sui problemi, numerosi, che le indicazioni stesse creano. O peggio ancora, quando la gente è consapevole e sa cosa fare per evitare in modo pratico il contatti, ma lo Stato impone regole che non si adattano alla mentalità e alle esigenze della popolazione che vorrebbe governare.

Pubblicità
  • Culture digitali

  • arte del dolce
    L’arte del dolce

A Ossona quindi rimane l’indicazione di fare la spesa in paese. I piccoli supermercati di paese non riusciranno a soddisfare le esigenze di 5 mila persone. L’unica cosa da fare, secondo me, è quella di dimostrare che ci si riesce a organizzare la vita e a far contemporaneamente calare l’indice di contagiosità del covid 19, senza aver bisogno dell’intervento statale.

Le autocertificazioni

Le forze dell’ordine quando fermano qualcuno, devono avere il modulo per l’autocertificazione a bordo. Non possono fare multe se non hanno il modulo. Non vi è un elenco di operazioni lecite e altre illecite, ma ogni azione è giustificata in base alla sua urgenza e necessità. Bisogna mettere i controllori nelle condizioni di controllare agevolmente e in modo regolare le proprie dichiarazioni.

Pubblicità
  • Vittoria acconciature ed estetica

  • Bed & breakfast La Scala a Rho

  • GT Consulting

Ilaria Maria Preti 4529 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.