Area Pro loco Cassinetta: nessun abuso edilizio. Parola dei legali

Area sagre Pro loco Cassinetta.

“L’avevamo detto e ci abbiamo creduto fino in fondo – premette l’Amministrazione comunale di Cassinetta di Lugagnano – Abbiamo avuto ragione. Il parere del legale al quale ci siamo affidati è molto chiaro: l’immobile comunale dell’area ex Pro Loco non è abusivo”.

Pubblicità

La questione era stata sollevata qualche anno fa dall’opposizione in consiglio comunale capitanata di fatto da Milena Bertani. La lista di minoranza aveva sostenuto e ipotizzato che l’area feste delle Pro loco non fosse in regola e quindi abusiva per lo meno in certe porzioni di stabile.

Pubblicità

Si parlava infatti anche di un porticato che nella brutta stagione veniva riparato da teli di plastica e di altre norme da rispettare nel caso (come quello in questione) si cucinasse in loco nel locale adibito proprio a cucina. Spesso i cuochi “sconfinavano” anche all’aperto, sul retro del locale.

Pubblicità

Insomma, nel corso dei mesi e durante i quali l’argomento ha tenuto banco in consiglio comunale, se ne sono dette tante ma ora a parlare sono i legali. Nel frattempo, l’area è stata chiusa (con parziali riaperture e per situazioni particolari) e questo fatto ha inevitabilmente precluso gran parte dell’attività della Pro loco.

Pubblicità

tap gym

Pro loco significava anche gite in Italia e all’estero. Per le riunioni organizzative ci si appoggiava quindi su un locale di Robecco sul Naviglio. Disagi anche per altre attività.

“Chi voleva buttarlo giù, chi per 4 anni con le proprie azioni ha voluto bloccare l’utilizzo di quell’immobile e di quell’area a suon di interrogazioni, culminate, ultimamente, con addirittura la richiesta di una commissione d’inchiesta (a Cassinetta di Lugagnano), si deve ricredere e sarebbe corretto rendesse conto ai Cassinettesi per quanto causato loro – continua l’Amministrazione comunale – Oggi vi diamo notizia di un bene che torna a disposizione di Cassinetta. Un bene comune che torna ai Cassinettesi, che torna alle Associazioni, che torna alle famiglie.

Pubblicità

Culture digitali

Con la stessa tenacia che ci ha fatto raggiungere questo risultato, presto porteremo in Consiglio Comunale un nuovo regolamento per la gestione di quell’area. Ci auguriamo questa volta, dopo 4 anni di volontà distruttiva da parte della Minoranza, di trovare il consenso di tutti i Consiglieri Comunali”.

Pubblicità

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 719 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.