Mici abbandonati nello “staff” del Comune di Rozzano

Il Comune di Rozzano ha fatto una scelta innovativa. Prendere con sé gattini senza casa che così hanno trovato rifugio, coccole e fungono loro stessi da anti-stress per i dipendenti. Tra una coccola e l’altra si lavora meglio.

Pubblicità

Rozzano è il primo comune dell’area metropolitana di Milano ad ospitare due gattini negli uffici comunali L’amministrazione comunale ha infatti approvato il nuovo regolamento per la tutela degli animali, in cui sancisce le norme igienico-sanitarie per la convivenza con gli amici a quattro zampe negli uffici.

Pubblicità

I due vivaci felini sono liberi di muoversi fra stampanti e pc, contribuendo a migliorare la comunicazione fra i dipendenti e la produttività degli uffici.

“I due gatti sono una presenza piacevole e portano allegria – commenta il sindaco Gianni Ferretti – naturalmente prima di accoglierli ci siamo assicurati che le persone che lavorano negli spazi del Comune in cui dimorano i due gatti non avessero allergie, fastidi o paure nei confronti degli animali. Prendere in considerazione i bisogni di tutti è fondamentale per mantenere la serenità e per lavorare un ambiente positivo”.

Pubblicità

Culture digitali

“I due gattini erano stati abbandonati, avevano bisogno di un rifugio e di qualcuno che si occupasse di loro – dichiara Lucia Galeone, assessore alla tutela degli animali – per questo abbiamo pensato di portarli in Comune. La convivenza con i dipendenti dell’ufficio sta funzionando bene e le persone apprezzano la loro animata presenza. Un ufficio frequentato dagli animali deve essere mantenuto sicuro e pulito, ci siamo impegnati quindi per mantenere molto alto il livello di igiene di tutti gli ambienti”.

Pubblicità

GT Consulting

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 708 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.