“Angeli e demoni” fa desistere le Forze dell’ordine che tentano di portar via una bambina alla mamma

Ospitaletto e Gussago, Brescia. Alle 19.45 di ieri è arrivato un alert da parte dell’associazione Angeli e Demoni sui gruppi Facebook che si occupano dei bambini che vengono allontanati illecitamente dai genitori. “Attenzione, ora a Ospitaletto. Stanno prelevando una bambina di 7 anni. Si parla di decine di agenti delle forze dell’ordine.”

Annunci sponsorizzati

angeli e demoni

Devono essere state a decine anche le persone che sono intervenute, oltre all’avvocato della mamma, fra vicini di casa e genitori arrivati sul posto perchè il blitz è fallito e la mamma è riuscita a raggiungere la sua abitazione e rinchiudersi con la bambina. Dopo ore di trattative le forze dell’ordine hanno desistito dal prelevare forzatamente la bambina. Ora la piccola Laura è lì, chiusa in casa con la mamma, ambedue terrorizzate, e che temono di uscire di casa.

Annunci sponsorizzati

Ecco il video, scioccante, dopo che la mamma è rientrata in casa, mentre parla con i volontari che l’hanno soccorsa

Il video, con il viso di Laura nascosto, diffuso da angeli e demoni

Insieme al video è arrivato anche un comunicato stampa dell’associazione Angeli e demoni che racconta brevemente gli avvenimenti di ieri sera.
Ve lo pubblico integralmente

Il comunicato di Angeli e demoni

“Ennesimo sequestro di stato nei pressi di Brescia: una mamma, dopo essere stata convocata per un semplice colloquio presso il plesso dei Servizi Sociali di Gussago, in quell’occasione si è vista prospettare, dagli Assistenti Sociali, l’allontanamento della sua bimba senza che fosse stata notificata alcuna delibera, né a lei, né al suo Avvocato.
La mamma, terrorizzata dall’ipotesi di quello scenario, ha interrotto immediatamente l’incontro allontanandosi con la sua bimba.

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

Da subito l’Avvocato Patrizia Scalvi si è attivata richiedendo urgentemente la sospensione del procedimento e la collocazione della bimba presso la famiglia del fratello della mamma; richiesta altrettanto urgentemente rigettata dal Tribunale, che ha voluto riaffermare la collocazione della bimba di 7anni in comunità, in attesa di periziare la famiglia del fratello – come se per essere padre si debba avere il permesso dei Servizi Sociali –

A questo punto, immediatamente, è stata confermata la 403 c.c. ed autorizzato l’uso delle Forze dell’Ordine; azione che si è manifestata istantaneamente, intercettando ed inseguendo mamma e bambina in occasione di una semplice commissione al supermercato.

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

La mamma è riuscita a sfuggire al blocco rifugiandosi nella propria abitazione, iniziando a contattare sia l’Avvocato che l’organizzazione “Angeli e Demoni, uniti per i bambini” che sono intervenuti sostenendola moralmente e concretamente.
L’ Avvocato ed alcune persone attenzionate da Angeli e Demoni hanno raggiunto il posto per invitare le Forze dell’ordine a desistere, interrompendo l’operazione al fine di evitare che fossero prodotti dolorosi traumi alla bambina.
Dopo alcune estenuanti ore le Forze dell’ordine hanno desistito e non hanno sequestrato la bimba. Mamma e figlia hanno dormito assieme. Considerata la delicatezza della situazione seguiranno aggiornamenti.”

Indagini sui tribunali dei minori? Ma la giustizia, quando?

Che al tribunale dei minori, tra Brescia e Mantova, ci sia qualcosa che non va lo sappiamo da tempo. D’altra parte è tutto il sistema che non funziona e crea traumi ai bambini, ammazza psicologicamente i genitori, e distrugge le casse e i bilanci comunali.

Si dice infatti, nell’ambiente delle associazioni che si occupano degli prelievi illeciti dei bambini, che questi prelievi forzati avvengono prevalentemente in due periodi: le vacanze estive, quando ci sono molte difficoltà a difendersi, perchè sono tutti in ferie, e sotto Natale e fine anno, quando i comuni preparano i bilanci di previsione e destinano i finanziamenti ai capitoli di spesa, fra cui quello dei servizi sociali. Un’altra spiegazione che mi è stata data di questa periodicità è che “sono i due periodi in cui devono riempire le case famiglia e le comunità per minori, per garantirsi la sopravvivenza e i bilanci in attivo”

Siamo a conoscenza, ma in via sommaria, di alcune indagini in corso nel mantovano, di un buon numero di assistenti sociali indagate fra Milano, Mantova, Vigevano e Brescia a causa di relazioni false e a una serie di provvedimenti disciplinari in base al nuovo codice deontologico degli assistenti sociali, ma i risultati arriveranno in tempo per salvare da bambini come Laura, Allegra e altri? Per ora abbiamo una bambina che nella sua vita ricorderà per sempre di essere stata inseguita da dei carabinieri che volevano strapparla a sua madre con la forza, ed è una cosa che assolutamente non va bene, in uno stato che dice di essere buono e democratico.

Annunci sponsorizzati

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4355 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

2 Commenti

  1. cosa ne penso della vicenda ad ospitaletto, beh che la mamma è sempre la mamma, può fare lavori un poco umili se così si possono chiamare ma è sempre la mamma.
    Strappare un figlio/a alla propria madre vuol dire ucciderla, renderla una persona che non riesce più a intendere e volere,io ho 2 bambini di 7 anni e 7 mesi, beh se dovessero portarmi via i miei figli scatenerei qualcosa di inspiegabile, ogni genitore lotta per i propri figli, per farli crescere in ambienti puliti, dare loro alimentazione, educazione, pulizia e tutto l’amore che gli si possa dare.
    Con questo concludo, i bambini devono stare con i propri genitori indipendentemente da tutto.

  2. Purtroppo sono anni che il Businnes dei minori da parte delle istituzioni va avanti, nel 1997/98/99 nella Bassa Modenese è scoppiato un caso di sataniusti pedofili, dove non c’ erano satanisti e nemmeno pedofili perchè tutto inventato, pianificato negli uffici dell’ AUSL di Mirandola – MO – dagli operatori socioassistenziali, psicologi e dottori della stessa.
    Sono riuscito nel loro sporco operato perchè hanno avuto appoggio dal Tribunale dei Minorenni di Bologna che ha fatto allontanare 12 minorenni totalmente estranei ai riti satanici, abusi nei cimiteri e in famiglia, appoggio dal Tribunale di Modena che ha fatto arrestare 17 persone totalmente innocienti!!
    Sono stati scritti tre libri di cui il secondo fatto sequestrare!!
    Adesso si inizia a parlare di questi casi dove ingiustamente vengono allontanati i minorenni e non si sa che fine facciano, che trattamenti gli vengono fatti nelle case di accoglienza, case famiglia o istituti…..
    Nel Caso della Bassa Modenese dopo mesi di allontanamento i minorenni iniziavano a dire racconti di satanismo, uccisioni e violenze nei cimiteri, non era farina del loro sacco, non sono mai state trovati prove e riscontri dei loro racconti!
    La manipolazioni da parte degli operatori AUSL ha rovinato minorenni diventati adulti avendo carta bianca e appoggio dei Tribunali dei minorenni di Bologna, il Tribunale di Modena nel 2000 ha condannato tutti non avendo trovato nessuna prova a favore dell’ acccusa!!
    17 Persone in galera, 12 minorenni allontanati, nessuna prova e riscontro da parte dell’ accussa!
    Don Giorgio Govoni ne sarebbe stato il capo dei satanisti pedofili, secondo le teorie fatte dire dai minorenni manipolati degli operatori AUSL e dai Giudici con domanda suggestive negli incontri protetti….
    il 19 Maggio 2000 Don Giorgio Govoni ne morì di infarto!!
    morirono una decina di persone ingiustamente condannate, alcune poi assolte.
    Ci sono stati casi ancora prima degli anni 97/98/99!!
    Bisogna continuare a parlarne e denunciare!!
    Mai fermarsi se si è nel giusto e per la verità!!

    Giuseppe Morselli.

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.