Difficile situazione sanitaria alle Aler di Corbetta

rifiuti

A denunciare la situazione giunta al limite con queste temperature estive sono gli stessi residenti delle case Aler di via Europa, a Corbetta. Sacchi di immondizia contenenti di tutto che si accumulano attirando topi e rilasciando afrori.

Annunci sponsorizzati

Difficile situazione sanitaria alle Aler di Corbetta 1 21/07/2020 Corbetta
La brodaglia dell’umido che esce dai sacchi

I bidoni della raccolta differenziata sono posti all’ingresso del parcheggio posteriore alle case. Uno spiazzo che non è sbarrato e tanto meno recintato. È dunque accessibile a tutti e a tutte le ore del giorno e della notte. E proprio qui starebbe il punto della questione.

Annunci sponsorizzati
Difficile situazione sanitaria alle Aler di Corbetta 2 21/07/2020 Corbetta

Stando al racconto dei residenti, durante le ore notturne, terzi non residenti abbandonerebbero sacchetti di immondizia indifferenziata che non possono essere ritirati dagli operatori perché non conformi proprio ai criteri di differenziazione imposti.

Restano dunque in deposito perché non riconducibili a residenti e ciò che si trova all’interno (spesso scarti di cibo o pannolini), marcisce e dà cattivo odore, attirando anche topi e animali che rompono con unghie e denti i sacchetti. Di conseguenza il pattume fuoriesce e la situazione peggiora.

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

I sacchi vengono comunque ritirati, di tanto in tanto, dal personale incaricato ma questo non fa in tempo a pulire che già altra immondizia indifferenziata si riaccumula. Insomma una situazione davvero critica che al momento non trova soluzione.

I residenti fanno quindi appello al senso civico e invocano più sorveglianza.

Annunci sponsorizzati

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 643 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.