All About Love. Violenza e vendetta. Arrestati 6 giovanissimi

carabinieri

Novate Milanese. All About Love. Una brutta storia che parla di violenza sessuale e di vendetta che ha coinvolto un gruppo di 6 ragazzini, tutt’ora minorenni, è venuta alla luce grazie alle indagini del Nucleo Operativo dei carabinieri della compagnia di Rho.

Annunci sponsorizzati

All About Love

“All about love” è il nome dato all’indagine ma proprio non si può parlare d’amore. Fa piuttosto accapponare la pelle. Tutto ha inizio il 12 novembre 2019. Intorno alle 20 alcune persone chiamarono il 112 perchè riverso su una panchina della stazione ferroviaria di Novate Milanese c’è un ragazzo semicosciente, che perdeva copiosamente sangue. Il giovane fu soccorso dai sanitari del 118 e portato al pronto soccorso dell’ospedale di Niguarda in codice rosso. Aveva una larga ferita da taglio sul fianco destro. dovette essere operato d’urgenza.

Annunci sponsorizzati

Poco lontano dalla stazione di Novate milanese, in un parco pubblico, i carabinieri trovarono un coltello a serramanico insanguinato, che era stato probabilmente usato per ferire il ragazzo.

Il ferito

Una volta identificato il giovane ferito è risultato essere un pakistano di 19 anni. la prime indagini hanno stabilito che era stato aggredito da due persone, che gli avevano sferrato una coltellata, mentre si trovava in compagnia di una ragazza italiana minorenne.

La ragazza

violenza contro le donne
Annunci sponsorizzati

Identificata la giovanissima è stata interrogata come testimone dei fatti e ha raccontato che quella sera aveva avuto un appuntamento il giovane pakistano per acquistare da lui un Iphone da regalare al suo fidanzato. Durante l’interrogatorio la giovane ha raccontato ai carabinieri di conoscere il pakistano perchè a gennaio del 2019 lui e altri suoi connazionali l’avevano violentata, mentre era ubriaca, dopo una serata passata in discoteca. Ha anche detto di non aver parlato con nessuno di quanto le era successo.

All’appuntamento con il fidanzato

La ragazzina ha poi raccontato di essere andata all’appuntamento alla stazione di Novate con il pakistano insieme al fidanzato e ad un suo amico coetaneo, rimanendo però a distanza. Poi però il pakistano avrebbe allungato le mani verso la ragazza, lei aveva urlato chiedendo aiuto e a quel punto i due giovani erano intervenuti. Secondo il racconto, era iniziata una colluttazione e il pakistano aveva estratto un coltello ferendosi accidentalmente all’addome.

I due ragazzi italiani

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

I due ragazzi, anche loro minorenni, hanno confermato la stessa versione dei fatti, ma alcuni particolari hanno reso il loro racconto poco credibile. Le indagini hanno portato i carabinieri a delinare un altro scenario e a risalire a quanto realmente accaduto.

La vendetta

stazione ferroviaria trenord

Quella era di novembre, alla stazione di Novate Milanese, era stato realizzato un accurato piano di vendetta, organizzato dalla giovane ragazza insieme al fidanzato. Insieme avevano deciso di punire il pakistano per quanto successo nel gennaio del 2019. La giovane, ubriaca, aveva invitato a casa sua dei ragazzi pakistani, che poi avevano abusato di lei. I due ragazzi italiani e la ragazza avevano organizzato l’agguato nei minimi particolari, includendo anche di rubare l’Iphone che la ragazza aveva finto di voler acquistare per attirare il pakistano in trappola. I tre avevano progettato anche di derubare il pakistano del denaro contante che sicuramente avrebbe portato con sè.

La spedizione punitiva organizzata dai 3 ragazzi ha rischiato di trasformarsi in un tragedia molto più grave di quello che già è. Il pakistano sarebbe sicuramente morto se non fossero stati chiamati i soccorsi. Al momento del ricovero in ospedale aveva dovuto esser sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza.

Arrestati tutti e 6

I carabinieri della compagnia di Rho hanno svolto le indagini che si raccolgono sotto il nome in codice “All about love” sotto il coordinamento delle Procure della Repubblica del Tribunale Ordinario, con il Sost. Pm Macario Baj e del tribunale dei Minori di Milano, con Sost. Pm Russo, e hanno infine eseguito le due ordinanze che hanno portato all’arresto 6 giovanisimo, 3 pakistani e 3 italiani, con due diverse motivazioni.

La ragazza , il suo fidanzato e l’amico sono stati arrestati e posti in via cautelativa agli arresti domiciliari accusati a vario titolo di tentato omicidio, tentata rapina e porto abusivo d’arma bianca.
La vittima della spedizione punitiva e 2 suoi amici connazionali sono stati fermati e posti agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale di gruppo aggravata commessa ai danni di una minorenne.

Annunci sponsorizzati

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4391 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.