7.3 kg di cocaina nel bagagliaio dell’auto. Colpo grosso per i carabinieri di Legnano

Legnano. Lo scorso 21 maggio, durante un normale posto di blocco in viale Cadorna, il nucleo radiomobile della compagnia dei carabinieri di Legnano ha fermato un italiano residente a Roma. Nel bagagliaio dell’auto, nascosti in un comparto segreto dietro ai sedili, nascondeva 7.3 kg di cocaina.

Pubblicità

7.3 kg di cocaina nel bagagliaio dell'auto. Colpo grosso per i carabinieri di Legnano 1 23/05/2020 Legnano bagagliaio dell'auto

Alcune volte tutto inizia con un colpo di fortuna. O di sfortuna se si considera il punto di vista degli spacciatori. Poi, però, saper cogliere il momento è una questione di professionalità. Il caso ha voluto che i carabinieri alzassero la paletta per l’alt al passaggio lungo il viale proprio di quell’automobile. Al volante un 38enne, pregiudicato e disoccupato, che ha presentato documenti da cui risultava la sua residenza a Roma. In un’altra regione, quindi, e per gli spostamenti fra regioni diverse serve ancora l’autocertificazione e dei motivi validi e urgenti.

Pubblicità

L’autocertificazione…

In Lombardia siamo ancora in emergenza sanitaria per il Covid 19. Come motivazione per il suo spostamento dal Lazio alla Lombardia, l’uomo ha detto di essere stato da un’amica, senza però fornire altri dettagli su cosa c’era di così urgente da fare con questa amica. Le visite fra gli amici erano fra le motivazioni contenute nel dpcm del governo fino alla settimana scorsa, che si poteva dare per gli spostamenti fra Comuni diversi. Da 18 aprile, invece, i divieti di vedersi fra parenti amici e affini sono caduti. Oggi infatti la circolazione interna alla Lombardia è libera, purchè si tengano naso e bocca coperti e si evitino gli assembramenti.

Pubblicità

Il comportamento del pregiudicato, che non riusciva a dare spiegazioni convincenti sulla sua presenza a Legnano, ha insospettito i carabinieri. Addosso il 38enne aveva 590 euro in contanti e 3 banconote da 50 euro false. Troppi soldi per un disoccupato in tempo di Emergenza Covid 19 dove la gente onesta a malapena riesce a far la spesa. Così hanno continuato la perquisizione dell’ automobile. Ad attirare l’attenzione dei carabinieri è stato il bagagliaio dell’auto

La ruota di Scorta nel bagagliaio dell’auto

cocaina nel bagagliaio dell'auto
Pubblicità

Un piccolo particolare, un’anomalia del vano che conteneva la ruota di scorta nel bagagliaio dell’auto ha messo i carabinieri sulla pista giusta. La ruota di scorta era molto più piccola del vano che pareva leggermente rialzato rispetto al normale. Anche in questo caso il 38enne ha fatto scena muta. Un atteggiamento che la dice lunga, i suoi precedenti erano legati al mondo della droga. Così i carabinieri hanno chiesto il supporto della squadra dei cinofili della Guardia di Finanza di Malpensa per verificare se nel bagagliaio dell’auto potesse essere nascosta della droga. I cani hanno confermato i sospetti dei carabinieri segnalando la presenza di sostanza stupefacente vicino allo schienale dei sedili posteriori dell’auto.

7 kg e mezzo di cocaina

7.3 kg di cocaina nel bagagliaio dell'auto. Colpo grosso per i carabinieri di Legnano 2 23/05/2020 Legnano bagagliaio dell'auto

All’interno dell’auto c’era un doppio fondo ricavato nel vano portabagagli da cui si accedeva elettronicamente abbassando i sedili. Lì c’erano 7.300 kg suddivisa in sette panetti di cocaina. Un bel colpo da parte dei carabinieri, che va ad aggiungersi ad un altro successo della Compagnia di Legnano di pochi giorni fa, quando durante l’operazione Boxes erano state scoperte altre tre automobili modificate con scomparti simile. Anche in quel caso, l’indagine durata due anni era nata da un ingente ritrovamento avvenuto da controlli quasi casuali.

Pubblicità

Culture digitali

Ora il romano fuori regione è stato arrestato per detenzione di stupefacente ai fini dello spaccio e rinchiuso nella casa circondariale di Busto Arsizio dove resta a disposizione della giustizia.

Pubblicità

GT Consulting

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4480 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.