Le opere pittoriche di Sandro Borroni. La “blindatura” del colore per conoscere la Lombardia

La rubrica di arte pittorica collegata a itinerari turistici, con opere di Sandro Borroni, ci porta stavolta a Londra, in Inghilterra.

Annunci sponsorizzati

Il pittore boffalorese Sandro Borroni,attraverso le sue opere realizzate con una tecnica innovativa e di avanguardia, ci conduce infatti settimana per settimana (per tutto il 2020) alla scoperta di Milano, della Lombardia, dell’Italia e del mondo intero.

Annunci sponsorizzati

Prendendo spunto dai quadri di Borroni, proponiamo accenni storici e curiosità legati ai luoghi citati, cosicchè si possano scegliere come mete turistiche. “Co Notizie”, infatti, copre la Lombardia ed essendo on line può raggiungere anche mete lontane. Non resta dunque che viaggiare nella magia delle opere dell’artista e sui passi della storia!

Sandro Borroni

Le opere pittoriche di Sandro Borroni. La “blindatura” del colore per conoscere la Lombardia 1 27/04/2020 rubriche
Il pittore boffalorese Sandro Borroni

SANDRO BORRONI nasce a Legnano nel 1944. Vive e lavora a Boffalora sopra Ticino (MI). Ha iniziato il suo percorso artistico da autodidatta e questo gli ha permesso di non subire la fascinazione degli stili pittorici dei grandi nomi della pittura mondiale, ma di seguire la sua genialità e capacità che l’ha condotto ad ideare una nuova tecnica pittorica: la BLINDATURA DEL COLORE, che consiste nell’inserimento dei colori ad olio all’interno di “cordoncini” che ne delimitano gli spazi, creando armonie cromatiche in una sintesi di ensemble di luci e colori.

Annunci sponsorizzati

Nella sua pittura, i temi ricorrenti sono le vedute urbane, i siti industriali o cantieri navali, identità passate e future delle nostre città. La scelta del soggetto è frutto di studi approfonditi e, dietro ad ogni analisi operata dall’artista, c’è sempre la motivazione. Ogni sua opera racconta cioè una storia.

Le sue tele sono realizzate con minuzia di particolari e i colori, blindati nelle linee in rilievo del cordoncino bianco, creano suggestioni bidimensionali che emozionano, danno nuovo significato agli spazi consueti che circondano e creano il quotidiano. Per visitare la galleria dell’artista, basta collegarsi a www.sandroborroni.com

Opera della settimana

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

“Si continua con l’archeologia industriale: l’opera che presentiamo questa settimana è la centrale elettrica Battersea di Londra – spiega l’artista – Inizia la sua storia nel 1934 con la ‘Zona A’. Venne poi ampliata dal 1934 al 1955 con l’unione delle due costruzioni. E’ stata così data l’attuale forma a 4 ciminiere. Geograficamente la centrale è posizionata sulla riva del Tamigi. L’immagine della centrale, nel 1977, appare sulla copertina dell’ album dei PINK FLOYD e in molti film di notevole successo”.

Le opere pittoriche di Sandro Borroni. La “blindatura” del colore per conoscere la Lombardia 2 27/04/2020 rubriche
Opera a Olio 60 x 90 N° 101 del 2015 titolo CENTRALE ELETTRICA BATTERSEA LONDRA

La centrale fu costruita in due fasi: la prima (Battersea A Power Station) venne edificata tra il 1929 e il 1935, la seconda (Battersea B Power Station) tra il 1937 e il 1955 (un lungo periodo di tempo dovuto allo scoppio della Seconda guerra mondiale). L’unione delle due costruzioni diede alla centrale la sua attuale forma a quattro ciminiere. Fu la prima di una serie di centrali a carbone installate in Inghilterra in seguito all’introduzione della rete elettrica nazionale (National Grid).[1] Venne chiusa nel 1983 e da allora il complesso è in gran parte inutilizzato, con molti progetti di riutilizzo falliti. È l’edificio in mattoni più grande d’Europa[2], nonché uno dei più grandi al mondo, ed è notevole per le sue decorazioni interne in stile art déco.

Nel febbraio 2012, il sito è stato messo in vendita sul mercato immobiliare attraverso impegni commerciali con l’agente immobiliare Knight Frank[3]. Nel luglio 2013 il premier inglese David Cameron ha annunciato che la centrale di Battersea diventerà un centro residenziale di lusso con centinaia di appartamenti, uffici, negozi e ristoranti. Il progetto di riconversione, l’ennesimo, ha un valore di 8 miliardi di sterline ed è stato finanziato dalla Malaysia. Il 29 settembre 2016 Apple ha annunciato l’intenzione di acquisire e ristrutturare circa il 40% dell’area del sito, per farne un proprio quartier generale (fonte wikipedia).

Annunci sponsorizzati

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 638 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.