Atm. Gli accertatori del traffico possono far le multe?

MIlano. Atm, l’azienda partecipata del Comune, fa molte cose oltre ai trasporti pubblici. Fra queste ci sono anche le multe per i divieti di sosta, affidandosi a dipendenti cui hanno dato la funzione di Accertatori del traffico. Cosa che non dovrebbe succeder,e perchè solo alcuni agenti di polizia locale hanno la funzione di polizia giudiziaria.

Annunci sponsorizzati

Il problema è stato sollevato anche altre volte ma non si è mai arrivati ad una conclusione. Gli accertatori Atm possono elevare multe oppure devono comportarsi come gli altri ausiliari del traffico che possono solo mettere un avviso di segnalazione mentre la multa la deve fare l’agente di polizia locale?

Annunci sponsorizzati


Questol commento che mi è arrivato da chi ha inviato il video e la segnalazione del problema. I fatti sono successi lo scorso 10 marzo, a Milano. Il video è già pubblico. “… Oltretutto sarebbe opportuno approfondire dove questi accertatori del traffico possono irrogare sanzioni. Le loro competenze sono molto limitate, ma sembra che abbiano ordini dai loro superiori a sanzionare anche chi parcheggia sui marciapiedi, chi ha superato l’orario indicato dal disco orario e altre infrazione al codice della strada alla pari con la polizia Locale, la polizia stradale,la Guardia di finanza, i Carabinieri e le altre Forze dell’ordine.”

Il messaggio continua con alcune considerazioni. “Secondo me questo è un malcostume ed è perpetrato sui cittadini milanesi, che sono costretti o a pagare o a fare ricorso, che è comunque una perdita di denaro e di tempo.” dice il mio interlocutore. In effetti se c’è da scegliere tra il fare causa al Comune di Milano, rivolgersi al prefetto o al giudice di pace, e perdere tempo e altro denaro, tanti preferiscono pagare. Anche perchè hanno magari coscienza che in effetti l’auto era davvero parcheggiata in punti dove è proibito o al di fuori delle regole di parcheggio. Diciamo che questa potrebbe essere una furbata psicologica di cui l’amministrazione comunale milanese è cosciente.

Il rischio pesante lo corrono gli accertatori di Atm

Annunci sponsorizzati

Il vero problema riguarda però i dipendenti Atm che sono inviati a “fare le multe” in strada. Infatti, gli accertatori che elevano le multe nei casi non previsti e che esulano dalle competenze commettono dei reati penalmente perseguibili, che vanno dal falso ideologico all’ abuso di ufficio. Se c’è anche un ordine da parte dei superiori da istigazione (da parte dei superiori degli accertatore) ad irrogare sanzioni indebite da parte degli stessi.

“Sarebbe opportuno evidenziare questo comportamento molto scorretto sia da parte dei dirigenti e funzionari responsabili di questo servizio oltre che da parte degli stessi accertatori che in qualità di pubblici ufficiali non possono e non devono adottare comportamenti che comportino una serie di reati di cui loro stessi si rendono responsabili e/o complici. Grazie ciao a presto.”

Sala ha appena liberato area C e B

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

Le ultime notizie ci dicono che l’amministrazione comunale milanese ha eliminato i parcheggi a pagamento e permesso, per i residenti, di parcheggiare al di fuori degli orari. Le polemiche però continuano.

Annunci sponsorizzati

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4357 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.