Truffe. Nessun addetto si reca a casa per fare i tamponi per il Coronavirus se non lo chiedi tu

Coronavirus

Lombardia. Nelle ultime ore ci sono stati casi di truffe da parte di persone che si sono fatte passare per inviati dalla Croce Rossa o dalla Ats di riferimento per effettuare dei tamponi di rilevamento del coronavirus.

Annunci sponsorizzati

Questi casi sono avvenuti soprattutto nella zona rossa il cui centro è Codogno. È però possibile che anche in altre zone della Lombardia si verifichino casi simili. È quindi necessario mantenere alto il livello di attenzione e non aprire la porta e tantomeno far entrare in casa persone che si propongono come inviati della ATS piuttosto che della Croce Rossa piuttosto che gli altri organizzazioni per effettuare tamponi gratuiti.

Annunci sponsorizzati

“Gli operatori dell’Àts che si recano a casa per fare i tamponi lo fanno solo su richiesta dei cittadini e sono accompagnati dai carabinieri”. Lo ha fatto sapere oggi l’assessore alla sanità di regione Lombardia Gallera.

Annunci sponsorizzati

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4372 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.