La truffa del tampone Corona Virus: sciacalli

Il Comunicato arriva direttamente dalla Croce Rossa Italiana, Comitato Regionale della Lombardia: NON C’E’ NESSUNA ATTIVITÀ PORTA A PORTA DA PARTE DI CROCE ROSSA ITALIANA IN LOMBARDIA, PER ESEGUIRE IL TAMPONE ORALE, AL FINE DI ACCERTARE LA POSITIVITA’ AL CORONA VIRUS.

Annunci sponsorizzati

Il comunicato è stato diramato a seguito di alcune segnalazioni pervenute dai Comitati locali della Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale di Lombardia.

Annunci sponsorizzati

Sciacalli, con la scusa di eseguire il tampone, entrano quindi in casa con cattive intenzioni (furti, truffe, domanda di contributi in denaro per test non dovuti e non in regola).

“Non è dunque stata emanata alcuna attività porta a porta per effettuare test con tampone orale per la rilevazione di contagio di Corona Virus COVID-19 Tali attività non hanno perciò nulla a che vedere con la Croce Rossa e gli individui che le realizzano, benché in divisa, non appartengono alla nostra Associazione e hanno il solo scopo di introdursi in maniera illegittima nelle abitazioni, con intenti di sciacallaggio – scrive la Croce Rossa Italiana – Si raccomanda dunque, nel caso si riceva una visita, di non accogliere in casa suddetti individui e di contattare immediatamente le forze dell’ordine”.

Annunci sponsorizzati

Meglio non utilizzare il 112 già subissato di chiamate per emergenze sanitarie. Ogni città ha un numero di telefono della Caserva dei Carabinieri di riferimento. Meglio dunque cercarlo su internet e tenerlo in rubrica per questa ed altre evenienze.

Annunci sponsorizzati

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 621 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.