Bresso. Trovato il ladro delle scuole

Carabinieri di Bresso

Bresso. I carabinieri della stazione locale hanno identificato e catturato il ladro delle scuole, che nel periodo fra le vacanze di Natale e lo scorso venerdì sera ha derubato quasi serialmente le scuole del Comune. Di tratta di un 40enne di italiano, residente a Bresso che era già sotto custodia. Aveva l’obbligo di firma e di non uscire di casa tra le 22 e le 6 del mattino. i colpi erano portati a termine prima delle 22.

Rubato anche il computer dei bimbi disabili

Generalmente il ladro si dedicava a scassinare i distributori automatici delle merendine e del caffè, e portava via una media di 20 euro ogni volta. Ma nell’ultimo colpo, nella scuola di via Scuola Media Statale Alessandro Manzoni di via Patellani, aveva portato via anche un computer per gli alunni disabili, comperato con i punti del supermercato raccolti con fatica dai genitori degli studenti. Un furto che aveva scandalizzato in modo particolare la comunità.

Indagini serrate

I carabinieri della stazione di Bresso, comandata da Giuseppe Rasola, sin dal primo furto hanno messo in atto delle indagini serratissime, con pattuglie dedicate, analisi della tipologia del furto e degli orari, e anche appostamenti in borghese nei pressi dei giardini delle scuole e il posizionamento di telecamere dedicate. Alla fine gli sforzi e la determinazione per identificare il ladro sono state premiate e venerdì sera lo hanno identificato. Il ladro entrava nelle scuole rompendo le porte antipanico e scassinava i distributori automatici usando una punta da trapano.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 3398 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi