Addio Orazio Maccarone, presidente del Ri-Parco e attivista vicino ai lavoratori della ex Novaceta di Magenta

Orazio Maccarone con la moglie

A pochi mesi di distanza della morte dell’amata moglie, se ne è andato anche lui, Orazio Maccarone. In molti se lo ricordano come figura magentina vicina al mondo politico di Sinistra. Tante sono state le lotte che ha protato avanti negli anni, sempre mantenendo quell’equilibrio, quella sobrietà e quella calma ragionata che lo ha contraddistinto nella vita. Eppure il suo cuore non ha retto alla battaglia più dura, quella cioè della morte della compagna di una vita, dell’amata moglie.

Annunci sponsorizzati

Nato l’11 novembre 1955 e magentino di adozione, ha contribuito non poco alla vita lavorativa, politica e sociale della città e del territorio.

Annunci sponsorizzati

Ha combattuto al fianco dei lavoratori contro la chiusura della ex Novaceta, dando il suo contributo al presidio permanente che i lavoratori costituirono fuori dai cancelli del polo industriale che ha fatto la storia di Magenta e d’Italia (essendo anche ex Naj Oleari).

E’ stato vicino al “Movimento dignità e lavoro” portato agli onori delle cronache proprio a seguito della chiusura della ex Novaceta.

Annunci sponsorizzati

Ha dato il suo sotegno al movimento politico di sinistra “Potere al popolo”.

Non per ultimo, è stato il presidente del RI-PARCO: il centro ricreativo ex Cral di viale Piemonte che i lavoratori dell’ex Novaceta e i volontari hanno voluto far rivivere e donare alla comunità: mesi e mesi di lavoro per togliere le ebacce, pulire, costruire, ricostruire, ricreare, ripartire.

Il ricordo di Manuel Vulcano

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

“Non ha retto alla morte della moglie che amava moltissimo – commenta Manuel Vulcano, noto per aver creato a Magenta PUNTO ROSSO – E’ sempre stato una brava persona, ipercombattiva, di un’onestà impressionante. Un compagno dal quale c’era sempre tanto da imparare. Ha dato grandi consigli a tutti noi e a me, all’inizio dell’attivismo”.

Una persona di buon senso

Tra tutte le qualità, Orazio era una persona di buon senso che riusciva ad avere un dialogo anche con chi la pensava diversamente da lui. Un uomo d’azione ma sempre ragionata.

Annunci sponsorizzati

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 617 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.