Ispezione al Girasole di Lacchiarella… e salta fuori di tutto

Lacchiarella. Lo scorso 10 dicembre i carabiinieri della Compagnia di Abbiategrasso e del Gruppo Tutela Lavoro di Milano, unitamente a personale della Guardia di Finanza di Melegnano, della Polizia Locale di Lacchiarella e con l’ausilio di un elicottero del 2° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Orio al Serio, hanno ispezionato il Centro Commerciale “Il Girasole” di Lacchiarella. Lo scopo era il contrasto alla manovalanza irregolare e clandestina nonché al controllo degli ambienti lavorativi.

Bell’ambientino…

A seguito dei controlli, 10 titolari cinesi di alcune ditte poste all’interno del centro commerciale sono stati deferiti in stato di libertà. Fra queste anche l’amministratore del Centro Commerciale “Il Girasole”. Le accuse sono abusivismo edilizio, destinazione di locali in difformità d’uso, omessa sorveglianza sanitaria, omessa formazione dei lavoratori sui rischi, installazione di apparati audiovisivi in assenza delle previste autorizzazioni, impiego lavoratori sprovvisti di regolare permesso soggiorno, favoreggiamento immigrazione clandestina.

Denunciate 13 persone, tra clandestini e irregolari sul territorio italiano. All’arrivo delle forze dell’ordine tentavano di darsi alla fuga verso i campi attigui al centro commerciale, per evitare di essere sottoposti a controlli. Nel corso dell’operazione, controllate complessivamente 20 aziende e 53 lavoratori, di cui uno in “nero”. I controlli eseguiti hanno portato inoltre a diverse ammende e sanzioni amministrative per un totale di circa 120 mila euro.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 3300 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi