Inter Barcellona. Alla partita con mazza e bastone

Milano. Inter- Barcellona. 65 Ultras catalani senza biglietto fermati dalla Digos in via Tesio alle 17, all’esterno dello stadio Meazza. La polizia di Stato li ha portati in Questura. Alcuni erano armati con mazze, bastoni e guanti con nocchiere. Denunciati per possesso di armi atte ad offendere e raggiunti, tutti e 65, da daspo sportivo

I controlli per la partita di calcio Inter Barcellona di questa sera allo stadio Meazza sono iniziati intorno alle 8 del mattino. Infine, un incidente. Alle 17 la polizia di Stato idividua un gruppo di 62 persone. Erano senza biglietto per la partita. Il personale spagnolo della sicurezza, inviato appositamente per la partita del Barcellona nell’ambito della cooperazione internazionale sulla sicurezza, li ha però riconosciuti. Ha quindi confermato alla polizia di stato italiana che il gruppo apparteneva alle formazioni di tifosi ultras del Barcellona.

La Digos milanese li ha isolati e ha impedito che venissero a contatto con i tifosi interisti e usassero le 18 mazze di legno, le 4 mazze di legno chiodate, i 18 bengala, i 3 fuochi d’artificio pirotecnici “candela romana”, le 5 paia di guanti con nocchiera e con imbottiture di sabbia, un mefisto e un paradenti per creare disordini e risse. Durante la serata e nella notte in questura si svolgeranno le procedure di identificazione, la fotosegnalazione e la valutazione dell’adozione di opportuni provvedimenti.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 3299 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi