Ingria a “Communities in Bloom”, il concorso mondiale delle comunità in fiore

Ingria. Sarà il piccolo comune del Canavese a rappresentare l’Italia alla competizione mondiale delle comunità in fiore, che si terrà nel 2020. Dovrà competere con altri 100 finalisti.

Ieri a Pomaretto il florovivaismo congiunto alle capacità amministrative e turistiche di Comuni di tutta la Nazione sono stati protagonisti con l’esordio del nuovo Marchio di Qualità: alla mattina è stato infatti presentato ufficialmente il “marchio di qualità dell’ambiente di vita Comune Fiorito” con la cerimonia di premiazione e l’assegnazione del marchio ai Comuni vincitori.

Ingria rappresenterà l’Italia

Ingria, piccolo Comune della Val Soana di soli 46 residenti è stato insignito non solo dello stesso marchio ma è stato anche nominato finalista del concorso “Communities in Bloom”, il concorso mondiale delle comunità in fiore. Nel 2020 il Canavese avrà quindi un ente locale che rappresenterà l’intera nazione alla competizione internazionale tra i Comuni Fioriti, promossa dall’organizzazione canadese no-profit impegnata a promuovere l’orgoglio civico, la responsabilità ambientale congiunta alla valorizzazione del turismo, coinvolgendo le comunità locali nell’abbellimento dei propri spazi territoriali.

Il Sindaco di Ingria, Igor De Santis che ha festeggiato, anche con il primo cittadino di Alba Carlo Bo, la duplice candidatura piemontese a livello nazionale: “è Mondiale, quasi incredibile ma vero, è ufficiale! Il nostro piccolo Comune rappresenterà l’Italia nel mondo a “Communities in Bloom”, il più prestigioso contest internazionale in materia di ambiente, turismo, fioriture e sostenibilità. Un onore per noi rappresentare l’intera nazione e poterci confrontare con circa altri 100 paesi nel mondo. Per raggiungere questo sogno sono passati tanti anni e sforzi, abbiamo lavorato e creduto nei valori fondamentali del nostro territorio e continueremo a farlo! Con ancora un po’ di confusione per l’emozione, dopo un frenetico weekend, che ci ha portato tante soddisfazioni come anche il prestigioso “Marchio di Qualità Nazionale Comuni Fioriti”, non posso che dire grazie a tutta l’organizzazione: grazie a chi ha sognato, abbiamo sognato così forte che i sogni si sono concretizzati! Ingria sul tetto del mondo: grazie al Presidente Renzo Marconi e a tutta l’organizzazione per la fiducia e grande possibilità che ci hanno dato. Faremo del nostro meglio: non smettete mai di sognare e credere nei sogni, ve lo dice un piccolo sindaco sognatore!”.

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

Segue le dichiarazioni del Sindaco anche il Consigliere Comunale con delega al Turismo Federico Bianco Levrin: «46 residenti che possono valere più di un intero esercito, quest’oggi abbiamo ricevuto un’ importantissima candidatura che ci rende molto orgogliosi: poter competere a livello mondiale è davvero un grande onore ed esempio per tutti gli altri piccoli Comuni che vogliono continuare a vivere come patrimonio dell’intera Nazione! È un riconoscimento che va a tutta la comunità di Ingria che da anni s’impegna e ci mette il cuore: la sfida è iniziata da anni, anche nel 2020 continueremo a metterci tutto il nostro impegno affinché si possa raggiungere il gradino più alto!»

Prosegue il Consigliere Regionale Andrea Cane che di Ingria è anche Consigliere Comunale: “arrivati oramai a novembre e quindi quasi al termine del 2019, posso dire senza dubbi che sia stato veramente un anno fantastico e non poteva che concludersi in questo modo! Ieri è stata una giornata storica ed indimenticabile: il prossimo anno ci saranno solo due Comuni che rappresenteranno la Nazione alla finale Mondiale dei Comuni Fioriti, entrambi piemontesi, di cui uno Canavesano! Posso quindi affermare con grande orgoglio che in questo caso non solo “Ingria C’è” ma anche l’intero “Piemonte C’è” ed ovviamente confermo fin da ora tutta la collaborazione possibile da parte della Regione e del Presidente Cirio per questa avventura che legherà per un anno le strade di Alba e Ingria, due enti locali apparentemente molto diversi, ma in realtà legati dalla stessa passione per i propri territori.

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

Il ringraziamento va a tutta la popolazione Ingriese, compresi i villeggianti e le associazioni: dopo la finale europea con Entente Florale, il gioco di squadra ci ha permesso di portare a casa un altro prestigioso riconoscimento con il Marchio di qualità e una finale mondiale che sarà anche una dura sfida che vogliamo giocare da protagonisti per far conoscere il nostro Comune e tutto il territorio del Canavese in generale!”.

Chiude le dichiarazioni il Deputato Alessandro Giglio Vigna che in passato di Ingria è stato anche villeggiante: “ancora una volta la Val Soana si distingue, da orgoglio canavesano a orgoglio piemontese, Ingria rappresenterà addirittura l’Italia in questa prestigiosa competizione mondiale! Complimenti, un lavoro di squadra durato anni, un affiatamento e una passione incredibili e un magnetismo fuori dall’ordinario: Canavese, Piemonte e la nazione intera tiferanno per questo piccolo Grande Comune montano, godetevi questo momento ragazzi, ovvero di Ingria nell’Olimpo Mondiale dei Comuni!”

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 3120 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi