Sciopero dei dipendenti Chn

Pregnana milanese. I dipendenti della Cnh sono scesi in sciopero dopo il fallimento del tavolo tecnico convocato a Roma qualche giorno fa al Mise. Il governo però ha accolto l’ordine del giorno sulla crisi aziendale, presentato da Fabrizio Cecchetti e da altri esponenti dell’opposizione al governo giallo rosso.

Ci sono parecchie crisi di aziende in cui il governo centrale dovrebbe prendere posizione e porsi come intermediario con la proprietà per stilare piani industriali che non prevedano licenziamenti. Per ora gli atti pratici sono pochi , anche se però il governo giallorosso ha accolto la proposta dell’on Cecchetti, formalizzata in un ordine del giorno al decreto sulle crisi aziendali. In questo modo il governo Conte bis si è impegnato “ad adottare ogni utile iniziativa a tutela delle centinaia di lavoratori dello stabilimento di Pregnana Milanese a rischio e ad avviare un confronto con l’azienda per rivedere, in chiave costruttiva, il piano industriale.”

Un fatto positivo

Qualche mese l’interrogazione sulla Chn posta al Mise con lo stesso contenuto dell”ordine del gioeno non aveva avuto risposta. “Ora arriva finalmente un segnale positivo negli stessi minuti in cui proprio a Pregnana è in corso uno sciopero dei dipendenti. Ci auguriamo che l’esecutivo passi però dalle parole ai fatti”, dice Cecchetti.

Una crisi aziendale dietro l’altra

Speriamolo, perchè le crisi anziendali, con tanti licenziamenti, arrivano una dopo l’altra, numerose come le noccioline. Una delle regioni più colpite è proprio la Lombardia, che dovrebbe essere invece il traino dell’economia del paese. Intanto lo sciopero dei lavoratori CHN continua ad oltranza.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2950 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi