Famiglia. Arrestati padre e figlio e indagata la zia, per reati diversi, ma insieme

un posto di blocco dei carabiniri. ( Foto di repertorio)

Rho. Una famiglia davvero particolare. I carabinieri di Rho, insieme al nucleo operativo della compagnia, durante una sola operazione hanno arrestato il figlio 32enne per detenzione e spaccio di stupefacenti, il padre 69enne per detenzione di armi clandestine, e denunciato la zia 60enne per possesso di denaro contraffatto. Sono tutti e 3 con cittadinanza italiana.

Pubblicità

Si alza la paletta per l’alt all’automobile e…

Tutto è iniziato con un controllo casuale di un uomo di 32 anni. In auto si era fermato alla vista della paletta alzata e all’alt dei carabinieri, ma poi aveva reagito con strafottenza al controllo. Durante la perquisizione della macchina i militari hanno trovato 23 grammi di cocaina suddivisi in due confezioni di cellophane, un po’ di soldi e un bilancino. Tanto quanto è bastato per far scattare la denuncia per spaccio e detenzione di cocaina e la richiesta di perquisizione dell’abitazione. A casa dell’uomo, che è nulla facente, i carabinieri hanno trovato 2.500 euro in contanti. Le solite banconote di piccolo e vario taglio dei proventi dello spaccio.

Pubblicità
  • Vittoria acconciature ed estetica

  • funerali Lista

  • Bed & breakfast La Scala a Rho

Alcuni atteggiamenti dell’uomo, però, hanno insospettito gli uomini dell’Arma. Così hanno deciso di recarsi a perquisire anche l’appartamento al piano di sopra, dove vivono i genitori del 32enne. Qui, all’interno della credenza in salotto, hanno trovato 35 proiettili calibro 9 e un revolver Smith & Wesson di cui non era mai stata registrata la matricola. Non essendo un’arma iscritta alla banca dati nazionale, è considerata arma clandestina. Il 69enne è stato accusato e arrestato, appunto, per detenzione di armi clandestine.

Pubblicità

Non è finita. Al piano di sopra c’è la zia

Alla ricerca di altre pertinenze a disposizione del 32enne, dove avrebbe potuto nascondere altra droga, i carabinieri hanno salito un’altra rampa di scale e si sono recati nell’appartamento della zia, una 60enne incensurata. Qui hanno trovato 4000 euro in contanti avvolti in un sacchetto di cellophane e chiaramente falsi, adattissimi per le truffe.

Pubblicità

tap gym

Arrestata e indagata quasi tutta la famiglia

Il figlio 32enne e il padre 64enne sono stati condotti in carcere mentre la zia 60enne è stata indagata a piede libero per possesso di denaro falsificato.

Pubblicità
  • Culture digitali

  • arte del dolce
    L’arte del dolce
Pubblicità
  • Vittoria acconciature ed estetica

  • Bed & breakfast La Scala a Rho

  • GT Consulting

Ilaria Maria Preti 4534 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.