Codice Rosso. Pronto polizia? Venite! Vuol picchiare la mamma

Milano. “Vuol picchiare la mamma!” La telefonata arriva la 112 da un bambino di 13, figlio di una coppia peruviana giovanissima. Vede il patrigno tornare a casa ubriaco e iniziare a picchiare sua madre, ma non si perde d’animo. Prende il telefonino e chiede aiuto.

Annunci sponsorizzati

All’arrivo della polizia il piccolo eroe che ha salvato la mamma dalle botte apre la porta e i poliziotti bloccano l’uomo. Non senza difficoltà. Un agente è rimasto ferito, gli hanno dato 10 giorni di prognosi. Il giovane peruviano, 31 anni appena, regolare sul territorio e senza precedenti è arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Annunci sponsorizzati

Per la giovane 31enne peruviana, che ha anche un altro figlio di appena due anni, si è attivato il protocollo del Codice Rosso. E’ portata in ospedale, in codice verde, per i referti medici. Ha dei segni sul viso e qualche livido, ma nulla di grave. In ospedale è ascoltata immediatamente e riferisce che finora, anche se aveva già chiamato la polizia, si era limitato solo a liti verbali. Il problema sono i fumi dell’alcool, che è sempre cattivo consigliere. C’è chi con la sbornia dorme e russa e chi invece perde il senso della misura e inizia a muovere le mani senza ragione. Se si sa di essere del secondo tipo, piuttosto di picchiare una mamma è meglio diventare astemi.

Annunci sponsorizzati

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4361 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.