Corte dei Conti: scuolabus a carico delle famiglie. Cassinetta dice “no”

Il servizio al borgo è anche verso e da Abbiategrasso e Albairate

La Corte dei Conti del Piemonte ha emesso una sentenza che crea un precedente in tutta Italia e che potrebbe permettere ai sindaci di mettere a carico delle famiglie le spese per il trasporto scolastico.

Se ne è parlato nel consiglio comunale di giovedì 1° agosto 2019 a Cassinetta di Lugagnano e l’Amministrazione Bona non intende procedere in tal direzione. “Garantiamo alle medesime tariffe dell’anno scolastico 2018/2019 il trasporto pubblico degli studenti delle scuole medie verso e da Abbiategrasso ed Albairate anche per l’anno scolastico che inizierà a breve” ha tranquillizzato il primo cittadino Michele Bona.

L’alternativa potrebbe essere il taglio del servizio per recuperare in parte i soldi del trasporto? “Nessun taglio. Il servizio rimane identico per l’anno scolastico che partirà il prossimo settembre – prosegue il sindaco di Cassinetta – Noi come altre municipalità ci stiamo muovendo sia attraverso l’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) sia attraverso la possibilità di scirvere al ministro competente in materia per porre rimedio a questa sentenza che crea comunque un predcedente. Ritengo sia impensabile addossare anche la spesa del trasporto scolastico interamente alle famiglie”.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 206 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi, rettifica o replica