Rapinavano le farmacie alla Pellini. Presi

Milano. Avevano preso la farmacia LLoyds di via Pellini come il loro bancomat personale, la hanno rapinata 4 volte nel giro di pochi mesi. Poi altre due rapine , sempre farmacie Lloyds, in via Abbazie e in via Lunigiana.Le rapine erano iniziate nel giugno 2018

I due italiani, R.R. di 48 anni e R.M.P. di 49, fermati dalla polizia di stato venerdì 12 luglio, erano un po’ pigri. Non colpivano molto lontano. Le farmacie scelte per le rapine erano nei pressi delle loro abitazioni. Scarno il bottino, neppure da vivere qualche mese., ogni colpo ha fruttato dai 250 ai 400 euro, salvo quello in via Abazie che ne ha fruttati 800.

Rapinatori seriali e “modus operandi” Pellini

Gli agenti del Commissariato Greco Turro della Questura di Milano li stavano tenendo d’occhio da qualche mese. Erano talmente abitudinari che al loro modus operandi è stato dato un nome, Pellini. Nonostante la bassa resa delle rapine, l’organizzazione era attenta. Si presentavano in farmacia negli orari di più bassa affluenza dei clienti che coincidevano con gli orari di cambio turno delle pattuglie della polizia. Durante la rapina portavano dei cappellini d baseball calati sugli occhi e degli occhiali da sole. Uno restava a fare da palo e a controllare la situazione mentre l’altro, armato di coltello si avvicinava al bancone e si faceva consegnare il denaro. Ora sono in carcere.

Annunci sponsorizzati

Mba

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 3722 Articoli
Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Giornalista metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 fino alla fine nel dicembre 2019, speaker di Radio Padania libera, scrivo su alcune testate, qua e là, coordino le redazioni di Nord Notizie e di altri portali di informazione. Sono anche un Web and Seo Editor Specialist.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi