Il palio della Bogia d’oro: vince il Co da là. I premiati

Agguerriti, giovani caratterizzati da un’identità forte, dalla voglia di fare per sè e per gli altri. I ragazzi delle contrade “Co da chi” e “Co da là” hanno di fatto realizzato lo spettacolo del palio della “Bogia d’oro” che è sinonimo di cultura, mix tra fede e profano (essendo realizzato dalla parrocchia in seno all’oratorio), senso di appartenenza alla città, alla contrada.

Annunci sponsorizzati

Valori non così scontati al giorno d’oggi che, sommati alla correttezza nel contesto (comunque) goliardico, hanno dato valore aggiunto all’evento di domenica 21 luglio 2019.
Dopo una lotta agguerrita all’ultima bomba d’acqua, il castello dei “Co da chi” è stato sconfitto dai “Co da là”. Attorno, la sfilata per le vie del paese, i fumogeni con il colore delle proprie contrade, i cori da stadio, i re e le regine, il carretto trascinato a braccio, l’allegria, la spensieratezza e la gioventù immersi in una città ancora vivibile.

Annunci sponsorizzati

Non è mancata tuttavia la sicurezza da parte della Polizia locale e delle forze ausiliarie, tra cui la Protezione Civile “Ali Bianche”.
Non un solo vincitore, i “Co da là”, ma anche i benemeriti che trent’anni fa hanno disputato il primo palio, gli esercizi commerciali e le vie vincitrici: bar “Colazione da Tiffany” per i “Co da là” e il bar “Red rats” per i “Co da chi”; via Bosi angolo Patrioti per i “Co da là” e via Padre Giuliani per i “Co da chi”; un premio speciale al globo-bogia d’oro realizzato in una settimana circa dai residenti di via Padre Pio e vicolo Sant’Ilario.

E ancora lo spettacolo dei fuochi artificiali, del cavalieri del maneggio del Re Nero, gli sbandieratori di Legnano e di Asti che hanno accompagnato il corteo con il suono cadenzato dei tamburi, lo spettacolo mozzafiato e senza tempo delle bandiere librate nell’aria, l’esibizione dei più piccoli.

Il palio della Bogia d'oro: vince il Co da là. I premiati 8 22/07/2019 Ossona
Sbandieratori di Legnano
Annunci sponsorizzati

Culture digitali

Per ultimo, ma non meno importante, l’impegno di don Angelo, dell’educatrice, animatori e volontari nel portare a termine un oratorio estivo sempre frequentatissimo e di successo sia nei numeri che nel gradimento perchè si conferma non un luogo di “posteggio” ma di crescita attraverso laboratori e attività di vario genere.

Il palio della Bogia d'oro: vince il Co da là. I premiati 9 22/07/2019 Ossona
Premio speciale per i “Co da chi” via Padre Pio vicolo Sant’Ilario
Annunci sponsorizzati

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 638 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.