Il viceministro leghista Massimo Garavaglia assolto: non ha commesso turbativa d’asta

La sentenza è arrivata poco fa e riguarda un fatto compiuto nel 2014. Il leghista Massimo Garavaglia, viceministro dell’Economia ed ex sindaco di Marcallo con Casone (Milano), è stato assolto per non aver commesso il fatto nel processo milanese che lo vedeva imputato per una presunta turbativa d’asta.

Sul piatto c’erano ben 11 milioni di euro relativi alla gara per ottenere il servizio trasporto dializzati. Il pm Giovanni Polizzi aveva chiesto per Garavaglia la condanna a due anni perchè, secondo il giudice, il comportamento dell’ex assessore lombardo all’Economia avrebbe favorito una onlus, la Croce Azzurra Ticina.

La sentenza, pronunciata nel pomeriggio di martedì 17 luglio 2019: Massimo Garavaglia è stato assolto perchè il fatto non sussiste. Una vittoria schiacciante da parte del viceministro che fuga ogni sospetto in merito alla vicenda vecchia di oltre 4 anni.

Cosa successe?

“Una telefonata per la segnalazione di un problema non è reato”, ha riferito a caldo l’avvocato di Garavaglia, Jacopo Pensa. Garavaglia avrebbe infatti confidato a Mario Mantovani per telefono il fatto che in quel bando oggetto del processo, con quelle tariffe, avrebbe sicuramente tagliato fuori dai giochi la Croce Azzurra Ticina. Per presenza sul territorio, capillarità e storicità, la Croce Azzurra onlus è un’instituzione molto attiva e specializzata in attività di questo genere. «Una doverosa segnalazione» su un problema con una telefonata a Mantovani, all’epoca assessore regionale alla Sanità aveva definito la telefonata la difesa di Garavaglia. Garavaglia aveva infine dichiarato di non essersi mai occupato della gara in questione.

Mario_Mantovani_datisenato_2013-1 Il viceministro leghista Massimo Garavaglia assolto: non ha commesso turbativa d'asta Cronaca Italia Magentino Marcallo con Casone   %Post Title, %Image Name, %Post Category

La posizione di Mario Mantovani

Culture digitali

L’ex vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani, accusato nello stesso processo di corruzione e concussione, è stato invece condannato a una pena di 5 anni e 6 mesi.

Il commento di Matteo Salvini, vicepremier

Questa la dichiarazione del vicepremier Matteo Salvini, riportata anche in altrettante testate giornalistiche nazionali: «Il viceministro dell’Economia della seconda potenza industriale d’Europa rischia di doversi dimettere per una tentata turbativa d’asta per il servizio di dialisi della Croce Azzurra del suo paese: vi rendete conto della follia del momento che stiamo vivendo? Faremo le nostre valutazioni, perché se siamo in un paese civile si è innocenti fino a prova contraria».

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 209 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi, rettifica o replica