In Tendopolis con la Prociv di Corbetta

Una notte inusuale, un’esperienza da non dimenticare, un modo per diventare più grandi, responsabili e indipendenti…divertendosi!. E chissà mai che un domani, non tanto lontano, siano proprio i piccoli protagonisti dell’edizione di “Tendopolis” 2019 a indossare la divisa della Protezione Civile e a diventare gli angeli custodi dei corbettesi?

E’ anche con questa speranza che il Gruppo Volontari Protezione Civile di Corbetta sta portando avanti il “Progetto scuole”. Come spiegato da alcuni volontari, la Prociv cittadina entra nelle scuole primarie a spiegare le proprie attività e a divulgare l’importanza del volontariato, che risulta come un dono fatto da pochi a beneficio di tutti.

prociv-2-bimbi In Tendopolis con la Prociv di Corbetta Corbetta Storia e Cultura   %Post Title, %Image Name, %Post Category

Una nottata in tenda

Nella serata di venerdì 12 luglio e per tutta la nottata a cavallo tra il 12 e il 13 luglio 2019, nella sede delle scuole elementari dell’Istituto comprensivo “Aldo Moro”, si è svolta “Tendopolis”. Dopo aver mangiato in compagnia la pizza, i bambini sono stati coinvolti dalla Protezione Civile in attività di simulazione ricerca cose e “persone”, in allenamenti e in attività che non sono troppo distanti da quelle che impegna il gruppo Prociv. E poi la notte in tenda.

La parte didattica

I volontari spiegano solitamente ai bambini cosa fa la Protezione civile, nata decenni fa dopo un terribile terremoto e pensata per agevolare e supportare le forze di soccorso. Non mancano di dire che ciascuna Protezione Civile si specializza in un settore e che il gruppo corbettese lo ha fatto nel campo dell’emergenza idrogeologica con l’uso di apparecchiature specifiche come le idropompe, avendo sul territorio non rare esondazioni, il Ticino, il Naviglio Grande.

gioco In Tendopolis con la Prociv di Corbetta Corbetta Storia e Cultura   %Post Title, %Image Name, %Post Category

E poi ancora, fanno capire il ruolo importante in caso di calamità, il fatto che non esiste un numero diretto per chiamare la Protezione Civile in quanto questa viene allertata dal sindaco. Da qui l’approfondimento sul numero 112 come unico per l’emergenza. Insomma, una bella lezione di altruismo e di vita che questi volontari applicano tutti i giorni per il bene di tutti.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 262 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi