Inghiottito dal Ticino a Motta Visconti

Dalle 14.10 di sabato 29 giugno 2019, i Vigili del Fuoco di Milano, con il gruppo dei sommozzatori e diverse forze di soccorso, sono impegnate in località “Guado della Signora” nel tentativo di recuperare dalle acque un uomo.

La prima ricostruzione

Da una prima ricostruzione dei fatti, pervenutaci da persone che erano sul posto al momento dell’accaduto, pare che l’uomo stesse facendo il bagno nel fiume e che di colpo sia sparito, inghiottito dalle acque. Con lui, a trascorrere qualche ora di svago, la figlia. Da lì l’allarme e i soccorsi ancora in corso con l’intervento dell’elisoccorso e dell’ambulanza.

Chi è?

Si tratterebbe, sempre secondo il racconto di chi era sul posto, di un uomo residente a Motta, italiano, ma non originario della città. Dalle forze dell’ordine, per ora, solo la conferma ufficiale di una persona caduta in acqua. Da Areu, sito ufficiale dei soccorsi, l’intervento viene collocato in via Giacomo Matteotti.
Molti dettagli sono da definire. Quello che riportiamo è il quadro della vicenda così come ci appare in questo momento e quindi non si escludono modifiche e aggiornamenti sulla questione.

Aggiornamento. Il 3 luglio ne hanno ritrovato il corpo

Il corpo senza vita del 49enne è stato ritrovato il 3 luglio al ponte di Bereguardo, dove lo aveva spinto al forza della corrente.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 306 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi