Affoga disabile nel Naviglio grande. Recuperato il corpo

Purtroppo è stato confermato dai Carabinieri il recupero del corpo senza vita del disabile disperso stamattina, dopo che lo stesso è caduto in acqua con un altro disabile.

Entrambi erano in sella alla loro bici a tre ruote. Uno di loro è stato recuperato e trasferito in elisoccorso all’ospedale San Raffaele di Milano in condizioni molto gravi. Resta in vita ma è grave.

L’altro non ce l’ha fatta. Prima è stato considerato disperso. Nel pomeriggio è stato recuperato il corpo senza vita, ancora legato alla bici e incastrato nella sponda opposta al tratto tra i ponti di Robecco e Cassinetta, dove era caduto in acqua. Era del 1987 e si trovava ospite con altri del Centro diurno Macherio (nel monzese) in una cascina a Cassinetta.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 300 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi