La “Junior company” di Arluno a Belgrado in punta di piedi ma con un successo internazionale

Da Arluno a Belgrado sulle punte. Il talento della “Junior company”, dell’Accademia Danza di Arluno, è arrivato fino in Serbia grazie alla rappresentazione de “La Vie Parisienne”.

Si tratta di del balletto diretto dalla coreografa Sabrina Bosco e un’opera che mette in scena diversi personaggi sullo sfondo di Parigi della Belle Epoque.

La prima mondiale si è tenuta a Belgrado il 29 aprile, in occasione della giornata mondiale della danza, e ha visto tra i protagonisti Simone Giroletti, Chiara Lualdi, Valeria Mattina, Gloria Buzzi, Francesca Drusian, Sarah Attanasio e Roberto Osci.

balletto-1 La "Junior company" di Arluno a Belgrado in punta di piedi ma con un successo internazionale Spettacoli   %Post Title, %Image Name, %Post Category

Dietro il successo, la fatica

Solo chi ha provato a indossare le scarpette e danzare sulle punte sa cosa significa arrivare a certi livelli. Continuare a danzare nonostante la fatica, i piedi doloranti. Tutto per seguire un sogno che inizia da bambini e che regala emozioni agli spettatori. E’ vita stessa per chi, volteggiando e interpretando i personaggi delle varie opere, si sente leggero, realizzato, vivo. Si vivono i personaggi, si sogna, si fa sognare.

Coni ragazzi hanno danzato i primi ballerini del “Ballet National Theatre” di Belgrado: Ana Pavlovic e Jovan Vaselinovic.

Il tour

Per riuscire nella vita, si fa sempre fatica. E’ una legge che ha ripagato questi giovani e non solo attraverso gli applausi e le cronache locali.

Culture digitali

Novi Pazar, Raška e Banja Koviljača, sono state le città nelle quali il balletto è stato messo in scena. Entro la fine dell’anno, la tournèe toccherà Smederevo, Negotin, Vranje, Ruma, Kragujevac, Nis, Vrsac. Un’analisi del successo del progetto si svolgerà a Lucerna, nel gennaio 2020.


Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 206 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi, rettifica o replica