Falsi tecnici del gas? Con la scusa di fare controlli vendono salvavita

L’ultimo caso riscontrato è in via Marconi a Marcallo con Casone, ma il fenomeno di soggetti che tengono un comportamento assimilabile a tecnici del gas è comune a tutto il territorio. Nel caso marcallese, attorno alle 14.30 di giovedì 20 giugno 2019, hanno suonato alla casa di una signora delle persone che chiedevano di entrare in casa per controllare gli apparecchi del gas.

Pubblicità

Venditori porta a porta

La donna, vedendo che i soggetti non indossavano divise o cartellini di riconoscimento quali tecnici dell’Enel, non li ha fatti entrare e ha chiamato le forze dell’ordine. I soggetti hanno bussato alla porta di altri mercallesi e una volta entrati hanno sì controllato l’apparecchiatura ma l’intento era quello di vendere porta a porta dei marchingegni slavavita. Non dunque truffatori ma comunque dei soggetti che si sono presentati, a dire di chi li ha conosciuti, in maniera poco chiara negli intenti.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

L’avviso dal Comune

Il sindaco Marina Roma ha avvisato la cittadinanza che si tratta di venditori porta a porta di salvavita per gas che fanno capo a una società privata diversa da Enel e che gli stessi hanno mandato precedentemente alla Polizia locale l’avviso della loro presenza.Non sono comunque inviati del Comune e non hanno titolo di ricevere alcuna somma relativa a bollette di altri enti che gestiscono gas, o tanto meno compensi per il sopralluogo agli impianti domestici. Stanno semplicemente vendendo un prodotto.
La loro presenza è stata rilevata anche in altri Comuni del territorio.

Pubblicità
Commenti Facebook
Pubblicità
  • Vittoria acconciature ed estetica

  • Bed & breakfast La Scala a Rho

  • GT Consulting

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 878 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.