Nozze in tv a «Matrimoni a prima vista». Si dicono addio ma l’atto non è annullabile

«Matrimoni a prima vista»… o svista in questo caso, dato che la coppia di sposi si è separata dopo poco. Il problema è che quando decidono di separarsi scoprono che l’atto contiene errori. Chiedono allora l’annullamento. Da quanto emerso, tuttavia, il tribunale di Pavia ha respinto la domanda di annullamento dell’atto. Non ci sarebbero i vizi tali da seguire questo tipo di iter.

La vicenda riguarda la cantante abbiatens e il gelataio di Alessandria. Avevano deciso di partecipare e andare in tv alla seconda edizione di «Matrimoni a prima vista» in onda su Sky Uno e che ricalca un format americano. Da qui la notorietà televisiva, diversi articoli su carta stampata e non che parlavano di loro. I due avevano infatti accettato di prendere parte ad una sorta di progetto antropologico che riguardava la formazione di una coppia perfetta a partire da due sconosciuti che accettavano di sposarsi. Tutto stabilito e previsto da un contratto che i futuri sposi hanno firmato. Le telecamere hanno raccontato la loro vicenda, secondo copione. Poi la cerimonia, ma il matrimonio che è naufragato come capita a molte altre coppie, anche se non famose.

Il tribunale di Pavia ha stabilito che i due hanno contratto matrimonio nella consapevolezza piena di quello che stavano facendo e che, nonostante il Comune di Abbiategrasso (scelto dalla coppia come luogo in cui sposarsi) abbia rilevato delle irregolarità nell’atto, non sarebbero tali da richiedere l’annullamento dell’atto.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 206 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi, rettifica o replica